Gara - ID 169

Stato: Proposta di aggiudicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Ceprano
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi tecnici
GARA SUA N. 16/2020 -  AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA INERENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, DIREZIONE DEI LAVORI, MISURE E CONTABILITÀ, NONCHÉ DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE, RELATIVI ALL’INTERVENTO DENOMINATO “RECUPERO E MESSA IN SICUREZZA SCUOLA PRIMARIA GIOVANNI COLASANTI” – COMUNE DI CEPRANO
CIG8199758E59
CUPD93H18000070006
Totale appalto€ 211.567,66
Data pubblicazione 25/05/2020 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 11 Giugno 2020 - 11:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 15 Giugno 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 16 Giugno 2020 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 637124 - Servizi di stazionamento
DescrizioneGARA SUA N. 16/2020 -  AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA INERENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, DIREZIONE DEI LAVORI, MISURE E CONTABILITÀ, NONCHÉ DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE, RELATIVI ALL’INTERVENTO DENOMINATO “RECUPERO E MESSA IN SICUREZZA SCUOLA PRIMARIA GIOVANNI COLASANTI” – COMUNE DI CEPRANO
Struttura proponente Comune di Ceprano
Responsabile del servizio Ing. Alberto Festa Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File xml dgue-request - 10.31 kB
25/05/2020
File doc modulo-ausiliaria - 133.00 kB
25/05/2020
File doc modulo-ausiliata - 134.50 kB
25/05/2020
File doc modulo-offerta-economica-e-termpo - 130.00 kB
25/05/2020
File doc modulo-rtp-servizi - 134.00 kB
25/05/2020
File doc modulo-a-1-servizio-progettazione - 285.00 kB
25/05/2020
File pdf parcella-prog-def-csp-dl-cse-corrispettivi - 87.99 kB
25/05/2020
File pdf capitolato-doneri-scuola - 343.81 kB
25/05/2020
File pdf dm-direttore-dei-lavori - 241.14 kB
25/05/2020
File pdf allegato-tec-camedilizia - 519.92 kB
25/05/2020
File pdf 1295444865088-linee - 1.85 MB
25/05/2020
File pdf circolare-21-gennaio-2019-n.-7 - 11.00 MB
25/05/2020
File pdf valutazione-rischio-sismico-direttiva-pcm-9-febbraio-2011 - 911.40 kB
25/05/2020
File pdf lineeguida-bbcc-2010-11-26-1 - 942.39 kB
25/05/2020
File pdf dm-costruzioni-2018 - 9.43 MB
25/05/2020
File p7m disciplinare-scuola-ceprano.pdf - 1.84 MB
25/05/2020
File pdf allegato-2 - 1.40 MB
04/06/2020
File pdf relazione-illustrativa - 5.51 MB
04/06/2020
File pdf allegato-4 - 1.44 MB
04/06/2020
File pdf allegato-3 - 1.77 MB
04/06/2020
File pdf scheda-sintesi-pos-763 - 874.56 kB
04/06/2020
File pdf relazione-vulnerabilita-pos-763 - 6.16 MB
04/06/2020
File pdf allegato-1 - 1.69 MB
04/06/2020

Proposta di aggiudicazione

05258581213

B5 S.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

BRNFNC69M56F839S

Arch. Francesca Brancaccio - 01-MANDANTE

RSLGPR59C23F839K

Ing. Gianpiero Rasulo - 01-MANDANTE

CNTCLD86T44D708C

Ing. Claudia Conti - 01-MANDANTE

DLFLRD58R23D810L

Ing. Alfredo Delfi - 01-MANDANTE

RSNVNI58P70C479K

Arch. Ivana Orsini - 01-MANDANTE

RTNNDR84T06I838D

Ing. Andrea Rotondi - 01-MANDANTE

DLFGPP90M06D810D

Ing. Giuseppe Delfi - 01-MANDANTE

Partecipanti

RAGGRUPPAMENTO

08021271211

E.N.G. S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02944470646

ARCH. MICHELE CIASULLO - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

10355621003

PROJECT BUILDING ART SRL - 04-CAPOGRUPPO

02334940604

STUDIO INGEGNERIA MAGGI S.R.L. - 01-MANDANTE

NBLFRZ67E17H501C

Fabrizio Nobile - 01-MANDANTE

TRRFNC87C19A123Y

FRANCESCO Giuseppe Terrinoni - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

05258581213

B5 S.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

BRNFNC69M56F839S

Arch. Francesca Brancaccio - 01-MANDANTE

RSLGPR59C23F839K

Ing. Gianpiero Rasulo - 01-MANDANTE

CNTCLD86T44D708C

Ing. Claudia Conti - 01-MANDANTE

DLFLRD58R23D810L

Ing. Alfredo Delfi - 01-MANDANTE

RSNVNI58P70C479K

Arch. Ivana Orsini - 01-MANDANTE

RTNNDR84T06I838D

Ing. Andrea Rotondi - 01-MANDANTE

DLFGPP90M06D810D

Ing. Giuseppe Delfi - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

02292050602

Studio Professionale Associato Progest - 04-CAPOGRUPPO

03065390548

EXUP S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

trnntn53l28d810a

trento antonio - 04-CAPOGRUPPO

15576401002

WORK-ING-PROGRESS ENGINEERING S.R.L. amministratore unico - 01-MANDANTE

15576401002

WORK-ING-PROGRESS ENGINEERING S.R.L. direttore tecnico - 01-MANDANTE

15576401002

WORK-ING-PROGRESS ENGINEERING S.R.L. socio - 01-MANDANTE

vccsmn74h11a123k

SIMONE VACCA - 01-MANDANTE

rgnlsn75c22d810y

arch. Originasle Alessandro - 01-MANDANTE

dnpdgd93b08d810h

ing. Diego Guido Di Napoli - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

12348641007

Structura Ingegneria S.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

08850171003

STUDIO TECNICO 3+1 ARCHITETTI - 01-MANDANTE

VNNGLI78T12D612A

Giulio Vannucci - 01-MANDANTE

DMLGPP86H27G942O

Giuseppe D’Emilio - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

03002960643

TEKNAPROJECT SRL - 04-CAPOGRUPPO

SLVMRN73A22A509Y

ING. MARIANO SALVATORE - 01-MANDANTE

SLZNTN64A03A399U

ING. ANTONIO SALZA - 01-MANDANTE

SSNPLA85E52A509Q

ARCH. PAOLA ASSANTI - 01-MANDANTE

SNTRCC62A03F230Y

GEOM. ROCCO SANTAMARIA - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

03656980376

Dallavalle Gilberto - 04-CAPOGRUPPO

LFNVDM58H06H501M

Vladimiro Alfonsi - 01-MANDANTE

CLRNPL71A61D539M

Annapaola Celardi - 01-MANDANTE

DGLNCL93T04A944X

Nicola Degli Esposti - 01-MANDANTE

15618481004

INVESTITALIA BIM LAZIO SRL -

RAGGRUPPAMENTO

01729400604

VENDITTI GILBERTO - 04-CAPOGRUPPO

RSSFNC88H23G838J

architetto Francesco Rossini - 01-MANDANTE

VNGMLN89E18H501O

ingegnere Emiliano Evangelista - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

04524241009

Studio Valle Progettazioni S.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

05722191003

REALIZZAZIONI GRANDI OPERE SOCIETA' DI INGEGNERIA A RESPONSABILIT A' LIMITATA - 01-MANDANTE

PRLGPP76E28A662X

Ing. PERILLO GIUSEPPE - 01-MANDANTE

SMNNRC87D04I838C

Ing. SIMONELLI ENRICO - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

06740851008

Caparrelli Renato - 04-CAPOGRUPPO

PLTVNI85L27D810S

ARCH. IVAN APOLITO - 01-MANDANTE

NNRMRA72B16I838P

ING. MAURO ANNARELLI - 01-MANDANTE

Avvisi di gara

26/10/2020Avviso agli utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/93706535249?pwd=ZGQ2WlZEQVprZFV0WG5UOUNsUm5Gdz09 In caso di cad...
21/10/2020Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: GARA SUA N. 16/2020 -  AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA INERENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, DIREZIONE DEI LAVORI, MISURE E CONTA
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 26 Ottobre 2020 - 12:00...
24/08/2020Avviso agli utenti
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/98860137839?pwd=TkRycVVsWWdSa3dieWltNXU2cjRpQT09 In caso di cad...
19/08/2020Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: GARA SUA N. 16/2020 -  AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA INERENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, DIREZIONE DEI LAVORI, MISURE E CONTABILITÀ, NONCH
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 24 Agosto 2020 - 09:00...
16/06/2020Avviso agli utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/97924290288?pwd=dXVpZzZ6NDdlWDQ5d0lsVnpvVWFKZz09 In caso di cad...

Chiarimenti

  1. 31/05/2020 17:35 - Gent.le RUP, non trovo tra i documenti pubblicati il PFTE del Miglioramento sismico della scuola Colasanti di Ceprano, potrebbe inserirlo tra gli allegati pubblicati?
    grazie


    Con la presente si comunica di aver pubblicato  nella sezione allegati, la documentazione progettuale ricevuta dal comune di Ceprano  ,
    04/06/2020 23:38
  2. 31/05/2020 19:41 - Si chiede cortesemente di confermare se il servizio, come riportato a pag.10 del disciplinare di gara, prevede preliminarmente alla
    redazione del Progetto definitivo, le seguenti attività:
    Conoscenza, raccolta dati e prove.
    1)     una valutazione documentale,
    2)     la redazione delle specifiche per definire le campagne di indagine necessarie per acquisire i 
    livelli di conoscenza richiesti;
    3)     le relative indagini e saggi sui materiali;
    4)     il ripristino sia funzionale che estetico dello stato dei luoghi;
    5)     l’interpretazione dei risultati;
    6)     i rilievi di dettaglio;
    7)     l’aggiornamento degli elaborati grafici;
    8)     le modellazioni numeriche, le analisi strutturali;
    9) le verifiche tecniche sull’immobile al fine di pervenire ad un giudizio critico in merito alla 
    vulnerabilità sismica rilevata e all’indicazione di eventuali interventi urgenti o di 
    miglioramento/adeguamento necessari a garantire la sicurezza d'uso del medesimo edificio;
    10) una relazione contenente la giustificazione/motivazione delle scelte tecniche di intervento di 
    presidio per la riduzione delle vulnerabilità rilevate, il relativo predimensionamento con gli 
    elaborati grafici;
    11)   una stima di massima dei costi di intervento ed il miglioramento perseguibile in termini di 
    indice di rischio sismico;
    12)  Il  coefficiente  ζE  che  le  strutture  devono  rispettare  a  seguito  dell’intervento  di  
    miglioramento  sismico.   deve essere comunque non minore di 0,8 per gli edifici di classe III 
    destinati a edilizia scolastica.
    Grazie
     


    Risposta:
    il comma 7 dell’art.  23 del D.Lgs. 50/2016 recita:
    7. Il progetto definitivo individua compiutamente i lavori da realizzare, nel rispetto delle esigenze, dei criteri, dei vincoli, degli indirizzi e delle indicazioni stabiliti dalla stazione appaltante e, ove presente, dal progetto di fattibilità; il progetto definitivo contiene, altresì, tutti gli elementi necessari ai fini del rilascio delle prescritte autorizzazioni e approvazioni, nonché la quantificazione definitiva del limite di spesa per la realizzazione e del relativo cronoprogramma, attraverso l'utilizzo, ove esistenti, dei prezzari predisposti dalle regioni e dalle province autonome territorialmente competenti, di concerto con le articolazioni territoriali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, secondo quanto previsto al comma 16.


    DA cui si rileva che il progetto definitivo deve essere redatto nel rispetto del livello precedente. Richiamato il principio del comma 12 del già citato art. 23 del D.Lgs. 50/2016 secondo cui il progettista di  un dato livello deve accettare l’attività progettuale svolta in precedenza, l’affidatario del servizio deve accettare il livello precedente.
    AL fine di evitare spiacevoli incomprensioni è stato previsto l’elenco delle attività che il professionista dovrà svolgere per accettare senza riserva il progetto preliminare  

    Quindi si conferma quanto riportato nel disciplinare di gara
     
    04/06/2020 23:42
  3. 01/06/2020 09:29 - Buongiorno, dopo aver esaminato la documentazione di gara, volevamo ciarimenti sui seguenti argomenti:
    1) Disciplinare: I seguenti periodi non sembrano attinenti:
    “ b.1) da un proprio cronoprogramma, se l’Offerta tecnica sotto qualche profilo abbia una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara; il nuovo cronoprogramma deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l’immutabilità dei termini complessivi di esecuzione;
    b.2) da una o più relazioni illustrative e di calcolo e da uno o più elaborati grafici, come descritto alla successiva lettera d), necessari per consentire alla Stazione appaltante la valutazione della veridicità, congruità, convenienza e apprezzabilità positiva di tutti gli elementi dell’Offerta tecnica;”
    I periodi precenti, non sembrano inerenti al bando”. in quanto non è prevista in questo bando un cronoprogramma a base di gara, come non è prevista la redazione di una o più relazioni illustrative  e di cacolo, ma sono una Relazione metodologica. Si richiedono chiarimenti

    2) Alla luce della documentazione di gara, risulta molto difficile presentare un’offerta tecnica valida. Si richiedono gli elaborati relativi al Progetto Preliminare e di effettuare un sopralluogo.

    Si ringrazie per la collaborazione
    Cordiali saluti



     


    in merito al b.1
    il cronoprogramma è richiesto in quanto il concorrente dovrà formulare una propria offerta temporale per l’esecuzione del servizio. Da cui la necessità di distribuire su un asse temporale le varie attività indispensabili per redigere un progetto definitivo

    in merito al b.2
    trattasi di forma generica in quanto leggendo il disciplinare il concorrente deve presentare a:
    • A.1) Relativamente all’elemento di valutazione “Professionalità e adeguatezza dell’offerta con riferimento all’esperienza specifica acquisita in servizi affini” (punto A.1) trasmettere Documentazione relativa ad un massimo di tre servizi di Ingegneria ed architettura composta da una parte grafica ed una parte relazionale. La suddetta documentazione i deve essere presentata con un massimo di 5 (cinque) cartelle formato A3 o di 10 (dieci) cartelle formato A4, a servizio, con stampa su una sola facciata, piè di pagina riportante il numero di pagina, interlinea singola, carattere Arial 11 o similare, margini superiore e inferiore 2,5 cm, destro e sinistro 2 cm
     
    • A.2 Relativamente all’elemento di valutazione “Caratteristiche metodologiche dell’offerta desunte dalla illustrazione delle modalità di svolgimento delle prestazioni oggetto dell'incarico” (punto A.2) , come specificato nel Paragrafo Criteri di valutazione il concorrente dovrà presentare un relazione metodologica dove, se ritenuto qualificante, potrebbe anche allegare uno schema di calcolo
    Da cui si ribadisce la genericità della forma con esplicitazione di dettaglio nella sezione dell’offerta tecnica dei documenti dell’offerta tecnica

    In merito al Progetto Preliminare
    Si sono pubblicati i documenti progettuali ricevuti dal comune di Ceprano


    in merito al sopralluogo.
    si ribadice che  non è obbligatorio e non dev’essere attestato, ma è consentito in forma non assistita nel rispetto delle norme che regolano l’attuale fase di emergenza per il contrasto alla diffusione del COVID – 19. In particolare si fa presente che l’accesso all’interno dei locali scolastici non è consentito per ragioni di cautela.Pertanto il concorrente potrà vedere la struttura solo dall’esterno
     
    04/06/2020 23:45
  4. 04/06/2020 18:23 - Si chiede di rendere disponibile il progetto di fattibilità tecnica ed economica indicato nel Disciplinare di Gara.

    pubblicato
    05/06/2020 00:09
  5. 04/06/2020 16:07 - Spett.le PROVINCIA DI FROSINONE

    In merito alla gara in oggetto, in merito al Totale dell’appalto di €. 211. 567,66, come si evidenzia nella pagina iniziale del bando da voi pubblicata, viene riportato nel DISCIPLINARE DI GARA a pag. 18,  fate riferimento ad un IMPORTO DEI LAVORI di €. 1.921.525,91.
    Che significa?
    Attendo un vostro riscontro.
    Grazie


     


    l’importo di € 1.921.525,91 riportato nel disciplinare di gara è un mero refuso di stampa . Il valore corretto è quello presente nella tabella dove sono riportate le categorie d’opera con i rispettivi valori. Sommando tutti i valori parziali si ottiene l’importo di € 1.805.000,00. Lo stesso importo che si trova nello schema di parcella pubblicato. 

    quindi si ribadisce che l’importo corretto è di € 1.805.000,00. importi di lavori (inteso come totale) diversi sono da intendersi meri refusi di stampa

     
    05/06/2020 00:23
  6. 04/06/2020 09:25 - In riferimento alla procedura di gara in oggetto si porgono i seguenti quesiti:
    • Nel caso di un raggruppamento temporaneo di professionisti, per i requisiti tecnici ed economici, fermo restando che il raggruppamento ha i requisiti minimi per la partecipazione, si chiede se un operatore del raggruppamento può avere i requisiti pari a zero.
    • Si chiede se Il professionista esperto in materia di certificazione energetica degli edifici deve essere necessariamente un professionista tecnico laureato o può essere identificato nella figura, per esempio, di un geometra.


    In merito al primo quesito si fa presente che si valuta in raggruppamento nella sua complessità con l’eccezione che il soggetto mandatario o capogruppo deve possederli in misura superiore a ciascun operatore economico mandante

    in merito al secondo quesito si ribadisce il vincolo previsto dal disciplinare di gara ossia: Soggetto Abilitato alla Certificazione Energetica degli edifici, ai sensi del DPR n°75/2013
    05/06/2020 00:27
  7. 02/06/2020 15:56 - RICHIESTA CHIARIMENTI, RICHIESTA VISIONE ATTI PROGETTUALI PROPEDEUTICI ALLA GARA CON SOPRALLUOGO EDIFICIO E SPOSTAMENTO SCADENZA PRESENTAZIONE OFFERTE.
    Lo scrivente ing. Antonio Trento con studio in Frosinone via Fosse Ardeatine 118, dovendo partecipare alla gara, per esplicitare la propria offerta chiede:
    1.  Di poter visionare il Progetto di Fattibilità Tecnica economica ( elencato a pag. 3 del disciplinare di gara ) con indicazione dei giorni e l’ora dedicati per tale operazione;
    2. Di poter espletare specifico sopralluogo presso l’edificio scolastico per visionare le strutture esistenti con indicazione dei giorni e l’ora dedicati per tale operazione;
    Inoltre, poiché nelle attività richieste ( pag. 51 e 52 del disciplinare di gara) sono indicate espressamente :
    Conoscenza, raccolta dati e prove. 
        1. una valutazione documentale, 
        2. la redazione delle specifiche per definire le campagne di indagine necessarie per acquisire i livelli di conoscenza richiesti;
        3. le relative indagini e saggi sui materiali;  
        4. il ripristino sia funzionale che estetico dello stato dei luoghi; 
        5. l’interpretazione dei risultati;
        6. i rilievi di dettaglio;
        7. l’aggiornamento degli elaborati grafici; 
        8. le modellazioni numeriche, le analisi strutturali;
        9. le verifiche tecniche sull’immobile al fine di pervenire ad un giudizio critico in merito alla vulnerabilità sismica rilevata e all’indicazione di eventuali interventi urgenti o di miglioramento/adeguamento necessari a garantire la sicurezza d'uso del medesimo edificio;
        10. una relazione contenente la giustificazione/motivazione delle scelte tecniche di intervento di presidio per la riduzione delle vulnerabilità rilevate, il relativo predimensionamento con gli elaborati grafici; 
        11. una stima di massima dei costi di intervento ed il miglioramento perseguibile in termini di indice di rischio sismico; 12) Il coefficiente ζE che le strutture devono rispettare a seguito dell’intervento di miglioramento sismico. Coefficiente  che deve essere comunque non minore di 0,8 per gli edifici di classe III destinati a edilizia scolastica.  
    Progettazione definitiva 
        1. Relazione generale del progetto definitivo (Art. 25 DPR 207/2010)
        2. Relazioni tecniche e specialistiche del progetto definitivo (Art. 26 DPR 207/2010) compreso   la  
        3. Relazione sulle indagini dei materiali e delle strutture per edifici esistenti
        4. Studio di impatto ambientale ovvero studio di fattibilità ambientale (Art. 27 - DPR 207/2010)
        5. Elaborati grafici del progetto definitivo (Art. 28 - DPR 207/2010)
        6. Calcoli delle strutture e degli impianti (Art. 29 - DPR 207/2010) compreso la verifica sismica delle   strutture esistenti e individuazione delle carenze strutturali;
        7. Disciplinare descrittivo e  prestazionale  degli  elementi tecnici del progetto definitivo (Art. 30 - DPR  207/2010);
        8. Elenco dei prezzi unitari  ed  eventuali  analisi, computo  metrico estimativo e quadro economico del  progetto definitivo (Art. 32 - DPR 207/2010)
    mentre nella determinazione dei corrispettivi  dei servizi di Progettazione definitiva (D.M. 17.06.2016) non sono state previste e quotate le attività :
    QbII.03 Rilievi dei manufatti
    QbII.09 Relazione geotecnica
    QbII.12 Relazione sismica e sulle strutture
    QbII.14 Analisi storico critica e relazione sulle strutture esistenti
    QbII.15 Relazione sulle indagini dei materiali e delle strutture per edifici esistenti
    QbII.16 Verifica sismica delle strutture esistenti e individuazione delle carenze strutturali
    QbII.17 Progettazione integrale e coordinata

     Si chiede di conoscere se tali prestazioni verranno riconosciute a parte dalla Stazione Appaltante Comune di Ceprano o se sono state già eseguite le verifiche sismiche con i rilievi, campagne di indagini e saggi sui materiali, da mettere a disposizione dei concorrenti.  
    In considerazione della necessità di effettuare uno specifico sopralluogo ed esame del Progetto di fattibilità tecnica economica, preordinato alla progettazione definitiva, si chiede uno spostamento della scadenza di presentazione dell’offerta di oltre 15 giorni..
    Frosinone 02 giugno 2020
                                                             omissis



     


    1.  Di poter visionare il Progetto di Fattibilità Tecnica economica ( elencato a pag. 3 del disciplinare di gara ) con indicazione dei giorni e l’ora dedicati per tale operazione;
    risposta
    si è provveduto a pubblicare la documentazione del livello precedente al progetto definitivo
    1. Di poter espletare specifico sopralluogo presso l’edificio scolastico per visionare le strutture esistenti con indicazione dei giorni e l’ora dedicati per tale operazione;
    risposta
    In merito al sopralluogo: non è obbligatorio e non dev’essere attestato, ma è consentito in forma non assistita nel rispetto delle norme che regolano l’attuale fase di emergenza per il contrasto alla diffusione del COVID – 19. In particolare l’accesso all’interno dei locali scolastici non è consentito per ragioni di cautela. Da cui è consentito vedere l’immobile solo dall’esterno

     
    • In merito alle prove;
    risposta
    come da documentazione pubblicata sono disponibili diversi dati tecnici e risultati di prove di analisi. Documenti che si ritiene essere sufficienti alla stesura di un progetto definitivo. In caso contrario si fa presente che l’aggiudicatario dovrà presentare una specifica richiesta motivata sulla necessità di  ulteriori prove, evidenziando i motivi normativi della richiesta. Le prove che eventualmente il comune potrà porre a proprio carico sono solo:
    •  quelle indispensabili per legge e non ancora eseguite
    •  quelle per cui, sempre  nel rispetto della norma, è indispensabile procedere ad una integrazione o ad un aggiornamento.
    La richiesta, previa opportuna valutazione da parte del RUP eventualmente supportato da altri professionisti quali i verificatori,  potrà essere accetta o rifiutata con motivazione.
    Si ribadisce che saranno valutate solo ed esclusivamente le prove che la normativa richiede e per le quali è obbligatorio l’intervento di un laboratorio autorizzato dal ministero dei lavori pubblici
     
    • In merito alla proroga
    risposta
    Non è prevista alcuna proroga
     
    06/06/2020 11:06
  8. 03/06/2020 17:00 - In riferimento alla procedura di gara in oggetto si porgono i seguenti quesiti:
    • Nel disciplinare, a pag. 3, si riporta che, tra la documentazione di gara, è presente il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che non risulta allegato tra i documenti scaricabili dalla piattaforma. Si chiede pertanto la pubblicazione dell’elaborato mancante necessario per la redazione dell’offerta tecnica.
    • Nel caso di un raggruppamento temporaneo di professionisti, per i requisiti tecnici ed economici, si chiede se i mandanti devono avere un requisito minimo di partecipazione.
    • Nel disciplinare relativamente all’attribuzione dei punteggi dell’offerta, nella tabella di cui al punto 4.1.1 del disciplianare, è specificato che sarà assegnato il punteggio massimo di 70 all’offerta tecnica e di 30 all’offerta economica; nella tabella successiva si fa riferimento al punteggio complessivo di 80 per l’offerta tecnica. Si chiede di chiarire tale incongruenza.


      • Nel disciplinare, a pag. 3, si riporta che, tra la documentazione di gara, è presente il progetto di fattibilità tecnica ed economica, che non risulta allegato tra i documenti scaricabili dalla piattaforma. Si chiede pertanto la pubblicazione dell’elaborato mancante necessario per la redazione dell’offerta tecnica.
    Risposta:
    è stata pubblicata la documentazione progettuale dello studio di fattibilità
     
      • Nel caso di un raggruppamento temporaneo di professionisti, per i requisiti tecnici ed economici, si chiede se i mandanti devono avere un requisito minimo di partecipazione.
    Risposta:
    Nel caso di un RTP per affidamento di servizi di ingegneria i requisiti sono riferiti al raggruppamento con la sola eccezione che la mandataria deve avere requisiti maggiori alle mandanti
     
      • Nel disciplinare relativamente all’attribuzione dei punteggi dell’offerta, nella tabella di cui al punto 4.1.1 del disciplianare, è specificato che sarà assegnato il punteggio massimo di 70 all’offerta tecnica e di 30 all’offerta economica; nella tabella successiva si fa riferimento al punteggio complessivo di 80 per l’offerta tecnica. Si chiede di chiarire tale incongruenza.

    Risposta:
    Come rilevabile dalla somma assegnata ai sub criteri il punteggio massimo della parte tecnica è pari a 70 mentre il punteggio della parte economico temporale è di 30 punti di cui 20 all’offerta economica e 10 all’offerta tempo

    Da cui la l’indicazione di 80 punti all’offerta tecnica è un mero refuso di stampa.

    I valori corretti sono:

    offerta tecnica 70 punti

    offerta economica : 30 punti di cui 20 punti per l’offerta economica e 10 punti per l’offerta temporale



     
    06/06/2020 11:09
  9. 05/06/2020 11:11 - Buongiono
    - Primo quesito) al punto 3.1.3.2. del diciplinare, non si riesce a capire nel punto NOTA BENE  si dice”E’ obbligo che i due servizi di punta di una determinata classe siano riferiti ad un solo professionista.” e poi nel punto OPPURE si recita: “fermo restando il principio dell’infrazionabilità del singolo servizio, possesso dei due servizi di punta per un determinato ID in capo a due soggetti diversi del raggruppamento”. Quale delle due è corretta? i due servizi di punta devono essere di due professionisti diversi dello stesso raggruppamento?
    - Secondo Quesito)  al puto 2.1. citate : “Ai sensi dell’Art. 157 comma 1 del D.Lgs. 50/2016, l’Amministrazione appaltante si riserva di affidare al soggetto aggiudicatario dei servizi di progettazione e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, anche l’esecuzione dei seguenti incarichi:
    a) Direzione Lavori
    b) Coordinamento della Sicurezza in fase di Esecuzione
    vincolati all’effettiva esecuzione dell’opera ed all’accertata carenza di idoneo personale interno all’amministrazione, o ad altre pubbliche amministrazioni, da verificare in prossimità della data di pubblicazione della gara per i lavori in presenza di particolari e motivate ragioni.
    Se la direzione dei lavori verrà affidata successivamente all’espletamento dell’opera, perchè chiedete adesso la garanzia fideiussoria a tutti i concorrenti? non dovrebbe spettare solo al soggetto aggiudicatario?
     


    in merito al primo quesito il concorrente per partecipare deve dimostrare di aver volto due servizi di punta per ciascuna categoria (ID OPERA) riferiti all’ultimo decennio. 

    per ciacun  ID il requsito può essere dimosrato:

    - attraverso due servizi svolti obbligatoriamente dallo stesso professionista la cui somma è pari o superiore a quella indicata

    - attraverso due servizi svolti da due soggetti diversi purchè ciacuno dei due servizi abbia un importo pari o superiore a quello indicato nel disciplinare. 


    per completezza di informazione si fa presente che, per la prima ipotesi sopra riportat, non è obbligatorio che i servizi di punta siano stati svolti da uno stesso professionista ma è fondamentale che i due  servizi di ogni categoria d’opera siano stati svolti dallo stesso professionista.

    ad esempio un servizio con due ID,  ID 1 ed ID 2

    i due servizi di punta per ID 1 devono essere stati svolti dal professinista CAIO. I servizi di punta per ID 2 possono essere stati svolti da CAIO o da SEMPRONIO. non è ammesso avere che i due servizi di punta per ID 1 e/o per ID 2 siano stati svolti uno da CAIO ed uno da SEMPRONIO

    nella seconda ipotesi sopra prospettata, riferendosi sempre all’esempio fatto è possibile qualificarsi con due servizi per ID 1 uno svolto da CAIO ed uno da SEMPRONIO purchè il valore delle opere progettate in ciascun servizio indicato siano pari o superiore all’importo minimo indicato nella tabella del disciplinare di gara. 

    Analogamente per ID 2 i due servizi di punta possono essere riconducibili sempre uno a CAIO ed uno a SEMPRONIO, oppure uno a TIZIO ed uno a CAIO, oppure uno a TIZIO ed uno a SEMPRONIO purchè il valore delle opere progettate in ciascun servizio indicato siano pari o superiore all’importo minimo indicato nella tabella del disciplinare di gara. 

    In merito alla garanzia
    si ribadisce quanto riportato al punto 3.3.1 ossia In applicazione dell’articolo 93, comma 10, del Codice, non è richiesta alcuna garanzia provvisoria. questo perchè l’affidatario svolgerà sicuramente la progettazione mentre la direzione dei lavori è subordinata al verificarsi di determinate ipotesi contemplate nel bando. 

    è invece obbligatorio da parte dell’affidatario presentare al momento della firma del contratto la garanzia definitiva prevista dall’art, 103 del codice degli appalti (D.Lgs 50/2016)
    06/06/2020 11:34
  10. 05/06/2020 17:07 - In riferimento alla procedura di gara in oggetto si porge il seguente quesito:
    nel disciplinare di gara, al punto 2.1, relativamente alla definizione dell’affidamento dei ruoli, si è riscontrata la seguente incongruenza:
    nella tabella a pag. 12 si indica che il referente del gruppo di progettazione deve possedere la laurea magistrale o quinquennale in ingegneria con iscrizione alla sezione A del relativo ordine professionale, senza indicare un settore specifico; tale figura, come indicato a pag. 13 nella tabella dei ruoli relativi alla direzione dei lavori, deve coincidere con il direttore dei lavori il quale deve avere specificatamente la laurea in ingegneria settore civile. Si chiede di chiarire se il direttore dei lavori può avere laurea in ingegneria non specifica nel settore civile o se il referente del gruppo di progettazione deve avere una laurea riferita a tale settore.

     


    In merito al quesito si specifica che la richiesta è da riferirsi all’iscrizione nella sezione A delll’ordine professionale. QUindi nel caso della direzione dei lavori che deve essere svolta da un professionista è obbligatorio che lo stesso sia iscritto alla sezione A dell’ordine professionale. 

    Si coglie l’occasione per rammentare quanto riportato al punto 3.1.1 ossia:

    a) iscrizione all’Ordine degli Ingegneri oppure Ordine degli Architetti, ai sensi delle vigenti leggi in materia di esercizio della relativa professione; (se previsti) in ogni caso: o iscrizione all’Ordine degli Architetti per interventi su beni vincolati ai sensi della Parte seconda del decreto legislativo n. 42 del 2004 (riserva ex articolo 52, secondo comma, R.D. n. 2537 del 1925);
    06/06/2020 11:42
  11. 08/06/2020 10:32 - Spett.le Stazione Appaltante,
    in merito all’offerta tecnica ed in particolare alla risposta alla FAQ n.3 del 01/06/2020 9:29, dove si chiarisce che “il cronoprogramma è richiesto in quanto il concorrente dovrà formulare una propria offerta temporale per l’esecuzione del servizio. Da cui la necessità di distribuire su un asse temporale le varie attività indispensabili per redigere un progetto definitivo.”; si chiede di specificare se il Concorrente dovrà indicare i giorni destinati a ciascuna fase, (anticipando in tal modo nell’offerta tecnica, l’offerta temporale) oppure indicare le varie fasi senza esplicito riferimento ai giorni.

    In attesa di riscontro,
    si porgono cordiali saluti

     


    in riferimento alla domanda posta si specifica che il concorrente dovrà riportare le fasi nella parte tecnica mentre la valorizzazione dovrà essere presente nell’offerta economica
     
    08/06/2020 11:12
  12. 08/06/2020 11:28 - Spett.le Stazione Appaltante,
    in merito all’offerta tecnica, criterio A – Professionalità ed adeguatezza dell’offerta, si chiede se “la dichirazione attestante che il servizio è stato reso nei tempi richiesti, con buon esito, senza addebito alcuno compreso evebntuali varianti resesi necessarie per errore progettuale ed in assenza di contezioso con il committente” deve essere ricompresa nelle 5 cartelle formato A3 o può considerarsi aggiuntiva alle 5 cartelle A3.

    In attesa di cortese riscontro,
    si porgono cordiali saluti
     


    In merito al quesito la dichiarazione va resa nell’ambito dei servizi che il concorrente ritene allegare all’offerta. In caso di mancata dichiarazione il concorrente sarà comunque ammesso. Si specifica che questa amministrazione chiederà ai committenti dei servizi indicati di confermare se i servizi sono stati realmente resi e se sono stati eseguiti nei tempi richiesti, con buon esito, senza addebito alcuno compreso eventuali varianti resesi necessarie per errore progettuale. Inoltre si chiederà di confermare che non c’è stato contezioso tra committente ed esecutore del servizio
    08/06/2020 18:09
  13. 09/06/2020 12:08 - Buongiorno, chiediamo se la mancanza della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della seria Uni En Iso 9000 è motivo di esclusione dalla gara.

    per la partecipazione alla gara non è richiesta alcuna certificazione Uni En Iso 9000
     
    09/06/2020 23:47
  14. 10/06/2020 15:14 - “Professionalità e adeguatezza dell’offerta….” a pag.44 dice che la documentazione deve essere composta da 5 A3 o 10 A4, tale limite è relativo solo alla documentazione grafica (A) o è inclusa anche la relazione descrittiva (B)? La relazione descrittiva allegata al singolo servizio di quante pagine deve essere composta? In che formato (A3 o A4)?

    Per il criterio A.1);: per ciascun servizio (massimo tre servizi) è previsto che il concorrente alleghi una documentazione di massimo di 5 (cinque) cartelle formato A3 o di 10 (dieci) cartelle formato A4  con stampa su una sola facciata, piè di pagina ….. omissis composta da

     
    1. una documentazione grafica (per grafica si intende elaborazione con disegni tecnici, con fotografie, con fotorendering o ogni altra tipologia di rappresentazione per immagine ritenuta utile dall’offerente, anche combinate tra di loro),  di  tre interventi analoghi a quello oggetto delle prestazioni in gara, che l’offerente ritenga maggiormente significativi della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo tecnico;
    2. una relazione descrittiva dell’intervento che illustri, a titolo di spiegazione o approfondimento, le rappresentazioni grafiche, con l’indicazione dei servizi svolti effettivamente tra quelli di cui all’articolo 157 del Codice (livello o livelli di progettazione,   coordinamento per la sicurezza);

    Mentre per il criterio A.2 è prevista una relazione costituita da un massimo di trenta (30) cartelle formato A4
    10/06/2020 16:19
  15. 08/06/2020 10:19 - Buongiorno volendo partecipare alla procedura in oggetto in RTP, si chiedono i seguenti chiarimenti:
    - il giovane professionista indicato quale mandante del costituendo RTP e che partecipa quale libero professionista deve essere in possesso di partita iva.

    Cordiali saluti.


    Per quanto potuto accertare è ammessa l’iscrizione all’albo professionale anche senza essere in possesso di partita iva. 
    per maggiori dettagli è opportuno consultare direttamente l’ordine professionale

     
    10/06/2020 16:20
  16. 10/06/2020 19:16 - Le figure richieste sono minimo n. 3 professionisti per il servizio di ingegneria e minimo n. 3 professionisti per il servizio di DL e coordinamento della sicurezza.
    Si chiede se le 3 figure possano coincidere e quindi il numero minimo costituente il gruppo di lavoro possa essere di 3 professionisti o se non possano coincidere e quindi il numero minimo costituente il gruppo di lavoro debba essere di 3 professionisti.


    I professionisti della fase di progettazione possono coincidere con quelle della D.L. e quindi avere solo 3 professionisti per le attvità di progettazione e per le attività di D.L.
    11/06/2020 20:09
  17. 10/06/2020 19:50 - Si chiede conferma che nel formulare l’offerta economica non debbanoi essere indicati i costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l'adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, in quanto trattasi di servizi di natura intellettuale

    Si richiama il comma 10 dell’art. 95 che recita:  10. Nell'offerta economica l'operatore deve indicare i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l'adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ad esclusione delle forniture senza posa in opera, dei servizi di natura intellettuale e degli affidamenti ai sensi dell'articolo 36, comma 2, lettera a). Le stazioni appaltanti, relativamente ai costi della manodopera, prima dell'aggiudicazione procedono a verificare il rispetto di quanto previsto all'articolo 97, comma 5, lettera d).

    essendo il seeervizio richiesto un servizio di natura intellettuale si conferma che non vanno indicati i costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l'adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

     
    11/06/2020 20:12
  18. 11/06/2020 08:56 - Si chiede:
    1. se la riduzione temporale da indicare nell’offerta economica ed il cronoprogramma da allegare nell’offerta tecnica siano da rifersi ai soli 40 giorni per l’espletamento dell’incarico di progettazione defintiva,
    2. se il cronoprogramma da allegare all’offerta tecnica sia ricompreso nelle massimo 30 cartelle A4.


    1.) IL cronoprogramma è per la sola attività di progettazione
    2.) il cronoprogramma non è ricompreso nelle 30 cartelle  A/4

    si specifica che sono stati giù posti quesiti per il cronoprogramma le cui risposte sono state:

    da quesito 3:
    il cronoprogramma è richiesto in quanto il concorrente dovrà formulare una propria offerta temporale per l’esecuzione del servizio. Da cui la necessità di distribuire su un asse temporale le varie attività indispensabili per redigere un progetto definitivo

    da  quesito 12:
    in riferimento alla domanda posta si specifica che il concorrente dovrà riportare le fasi nella parte tecnica mentre la valorizzazione dovrà essere presente nell’offerta economica



     
    11/06/2020 20:20
  19. 11/06/2020 10:07 - Buongiorno la presente per informarvi che sul sito ANAC  al cig indicato per la gra non risultano contributi da versare.ossia l’importo è pari a 0,00
    Come ci dobbiamo comportare?
    Grazie 
    saluti 


    in applicazione dell’art. 65 del D.L. 34/2020 sono sospesi i contributi ANAC per le gare pubblicate dopo il 19 di maggio. Quindi ad oggi il contrbuto è sospeso per disposizione normativa
    11/06/2020 20:23
  20. 11/06/2020 10:10 - Buongiorno
    In riferimemto al contributo anacac  sul sito ANAC non risultano importi da versare .. Risulta pari a 0,00 
    Grazie 
    saluti


    in applicazione dell’art. 65 del D.L. 34/2020 sono sospesi i contributi ANAC per le gare pubblicate dopo il 19 di maggio. Quindi ad oggi il contrbuto è sospeso per disposizione normativa
    11/06/2020 20:23

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it