Gara - ID 185

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Arnara
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoLavori
GARA SUA N. 40/2020 -  concessione dell’attività di costruzione e gestione dell'ampliamento del cimitero comunale mediante finanza di progetto ex art. 183 c.15 D.Lgs. 50/2016 - comune di Arnara (FR)
CIG
CUP
Totale appalto€ 2.001.979,00
Data pubblicazione 10/08/2020 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 01 Ottobre 2020 - 11:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 12 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 14 Ottobre 2020 - 09:00
Categorie merceologiche
  • 45 - Lavori di costruzione
DescrizioneGARA SUA N. 40/2020 -  concessione dell’attività di costruzione e gestione dell'ampliamento del cimitero comunale mediante finanza di progetto ex art. 183 c.15 D.Lgs. 50/2016 - comune di Arnara (FR)
Struttura proponente servizio ll.pp. Arnara
Responsabile del servizio Arch. Viviana INCITTI Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf regolamento-assegn-conc-loculi - 1.37 MB
10/08/2020
File pdf determinazione-resp-servizio - 1.80 MB
10/08/2020
File pdf regolamento-assegn-concessione-loculi-copia - 1.37 MB
10/08/2020
File pdf studio-prefattibilita-ambientale - 1.29 MB
10/08/2020
File pdf tav-2-quadro-economico - 570.36 kB
10/08/2020
File pdf tav-5-relazione-tecnica - 974.50 kB
10/08/2020
File pdf tav-5-elaborati-grafici - 10.73 MB
10/08/2020
File pdf tav-6-prime-indicazioni-relative-alla-sicurezza - 3.58 MB
10/08/2020
File pdf tav-9-relazione-servizio-di-gestione - 0.98 MB
10/08/2020
File pdf tav3-calcolo-sommario-di-spesa - 686.44 kB
10/08/2020
File pdf tav-8-relazione-igienico-sanitaria - 0.97 MB
10/08/2020
File pdf verbale-di-deliberazione-consiglio-com - 549.16 kB
10/08/2020
File pdf asseverazione-piano-economico-e-finanziaria - 5.79 MB
10/08/2020
File pdf assistenza-partenariato - 512.16 kB
10/08/2020
File pdf bozza-di-convenzione - 5.75 MB
10/08/2020
File doc modulo-offerta-lavori-doc - 128.50 kB
10/08/2020
File doc modulo-atto-di-impegno- - 136.50 kB
10/08/2020
File doc modulo-ausiliaria-lavori- - 134.00 kB
10/08/2020
File doc modulo-ausiliata- - 134.50 kB
10/08/2020
File doc modulo-a-1-concessione-illuminazione-pontecorvo- - 263.50 kB
10/08/2020
File doc schema-presa-visione-luoghi-autonoma - 31.50 kB
10/08/2020
File pdf disciplinare-arnara-cimitero-maria-7-agosto - 719.35 kB
13/08/2020
File p7m disciplinare-arnara-cimitero-maria-7-agosto.pdf - 721.59 kB
13/08/2020

Avvisi di gara

09/10/2020Modifica date procedura Aperta: GARA SUA N. 40/2020 -  concessione dell’attività di costruzione e gestione dell'ampliamento del cimitero comunale mediante finanza di progetto ex art. 183 c.15 D.Lgs. 50/2016 - comune di Arnara (FR)
In attesa di chdiere al gestore della piattaforma la procedura per sospendere la gara in oggetti si confermano le date di scadenza come di seguito speficato   Termine richieste chiarimenti 01/10/2020 11:00 Scadenza presentazione offerte 12/10/2...
09/10/2020Modifica date procedura Aperta: GARA SUA N. 40/2020 -  concessione dell’attività di costruzione e gestione dell'ampliamento del cimitero comunale mediante finanza di progetto ex art. 183 c.15 D.Lgs. 50/2016 - comune di Arnara (FR)
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti01/10/2020 11:00Scadenza presentazione offerte12/11/2020 12:00Apertura delle offerte14/11/2020 ...
09/10/2020GARA SUA N. 40/2020 -  concessione dell’attività di costruzione e gestione dell'ampliamento del cimitero comunale mediante finanza di progetto ex art. 183 c.15 D.Lgs. 50/2016 - comune di Arnara (FR) - avviso sospensione procedura di Gara
In riferimento alla gara in oggetto si fa presente che è stata presentata all’ANAC da un operatore economico un parere di precontenzioso ex art. 211 del D.Lgs. 50/2016. L’Autorità ha inviato a mezzo pec una nota a questa amministrazione per ottene...

Chiarimenti

  1. 26/08/2020 16:09 - Si richiedono i seguenti ulteriori chiarimenti:

    Chiarimento 1

    -Premessa pag. 2 del bando:

    Nel bando non è prevista la realizzazione a Lotti funzionali in
    difformità a quanto proposto dal promotore e approvato
    dall'amministrazione, come da elaborati posti a base di gara.

    Chiarimento 2

    -pag. 13  punto 2.7. del bando altre informazioni:

    Il prezzo delle concessioni dei loculi per dal primo al terzo livello
    non corrisponde a quanto proposto dal promotore e appovato
    dall'Amministrazione, come riportato nei documenti afferenti posti a
    base di gara.

     


    Risposta Chiarimento 1
    Quanto riportato nel bando di gara è riferito alla disposizione di cui all’art. 51 del D.lgs. 50/2016 ossia che trattasi di un appalto costituito da un solo lotto.

    Mentre i lotti a cui si fa riferimento sono da intendersi lotti costruttivi dettati da un cronoprogramma basato su una stima di vendita dei loculi.  
    Infatti dalla lettura del PEF allegato alla proposta di project si rileva che l’opera sarà realizzata in tre lotti.
    Il primo al secondo anno della concessione
    Il secondo al sesto anno della concessione
    Il terzo all’undicesimo anno della concessione

    Con la condizione che la costruzione del lotto successivo avrà inizio solo se la vendita del costruito del lotto precedente avrà raggiunto una certo numero e con assenso del comune alla realizzazione del nuovo lotto.
    Così facendo si limitano  
    • sia l’esborso del concessionari che, eseguito il primo lotto, procederà con l’investimento solo se ne ricorrono le condizioni.
    • Sia l’esborso del comune verso il concessionario qualora la concessione sia risolta per inadempimento dello stesso ente o per motivi di pubblico interesse (cfr. art. 176 comma 4 del codice). Infatti operando per lotti il valore delle opere realizzate più gli oneri accessori e non ancora vendute è inferiore al caso di costruzione dell’intero in unica soluzione.  
    Per quanto sopra si invitano i concorrenti a voler formulare le loro offerte secondo un cronoprogramma di realizzazione evitando situazioni di costruite tutto al primo anno. Ripartizione che dovrà trovare riscontro nel PEF da allegare.  

    Risposta Chiarimento 2
    Il dato indicato nel disciplinare di gara è lo stesso di quello di pag. 3 del PEF
     
    31/08/2020 18:39
  2. 24/08/2020 16:52 - -Chiarimento 1
    QUALIFICAZIONE LAVORI SOA PUNTO 2.4.  DEL BANDO DI GARA :

    E' RICHIESTA LA CATEGORIA OG1 III BIS PER IL 100% DELL'IMPORTO, MA DAL
    CALCOLO SOMMARIO DI SPESA ( TAV.3 ALLEGATI ) SI EVINCE UNA PREVISIONE DI
    PREFABBRICATI IN C.A. SUPERIORE AL 40% DELL'IMPORTO DEI LAVORI E
    PERTANTO VA PREVISTA OBBLIGATORIAMENTE LA CATEGORIA OS 13.

    - Chiarimento 2
    REQUISITI DI CAPACITA' ECONOMICA FINANZIARIA  PUNTO DEL BANDO DI GARA
    3.1.2. REFERENZE BANCARIE :

    VENGONO RICHIESTE DUE REFERENZE BANCARIE SICURAMENTE DA ISTITUTI
    DIVERSI, MA CHI OPERA CON UN SOLO ISTITUTO BANCARIO PUO' INSERIRNE UNO
    SOLTANTO?

    -Chiarimento 3
    REQUISITI DI PARTECIPAZIONE POSSESSO DI VALUTAZIONE DI CONFORMITA'
    DELLE PROPRIE MISURE DI GESTIONE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUI LUOGHI
    DI LAVORO NORMA BS OHSAS 18001:2007, OGGI UNI 45001 SETTORE EA 28:

    NON RISULTA CHE LA SEGUENTE CERTIFICAZIONE SIA OBBLIGATORIA
    EVENTUALMENTE LA MANCANZA DIVENTA CAUSA DI ESCLUSIONE?

    Chiarimento 4
    OFFERTA ECONOMICA PUNTO 4 PAG. 33 INDICATA AL 20 COME VALORE DI
    PUNTEGGIO MENTRE A PAG. 42 NELLA TABELLA CRITERI QUANTITATIVI DI
    VALUTAZIONE E' INDICATO 30 COME VALORE. QUALE DEI DUE E' CORRETTO?



    Risposta al chiarimento 1
    In realtà dalla lettura del calcolo sommario della spesa si rilevano varie categorie di lavoro.
    Ad esempio:
     la voce 1 è riconducibile alla categoria OS 1 
    la voce 5 è riconducibile alla categoria OS 13
    la voce 8 è riconducibile alla categoria OG 3
    e così di seguito.

    Quindi si conviene che nel progetto preliminare posto a base di gara 475.000,00 euro su 1.210.000,00  sono lavorazioni in OS 13. Però trattandosi di un appalto dove ogni concorrente può presentare una propria proposta progettuale dove le vari percentuali di opera possono variare si è preferito dare una indicazione di carattere generale come categoria OG 1 fermo restando l’obbligo del concorrente di dimostrare il possesso dei requisiti in conformità alle varie categorie di lavori di cui si compone l’intervento che sarà proposto
    Pertanto il progettista che redigerà il progetto definitivo che sarà allegato alla proposta avrà l’onere di individuare le varie categorie di lavori ed accertarsi che il concorrente sia dotato dei requisiti idonei per per partecipare alla gara.   


    Risposta al chiarimento n. 2
    Secondo quanto disposto dall’allegato XVII  Capacità economica e finanziaria può essere dimostrata da a) idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali;
    b) …

    da cui se il concorrente ha rapporti con una sola banca può partecipare allegando:
    • Una sola referenza bancaria
    • Una dichiarazione sostitutiva di atto notorio (ai sensi del DPR 445/2000) che è titolare di un solo conto
    • Una copertura assicurativa contro i rischi professionali per un importo pari al 20% del valore di gara.

    Risposta al chiarimento n. 3
    La sezione  3.1 del disciplinare di gara stabilisce i requisiti di partecipazione. Tra questi sono richieste le seguenti certificazioni
     
    1. Possesso di una valutazione di conformità del proprio sistema di gestione della qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2015 nel settore IAF/EA 28, idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: progettazione ed esecuzione dei lavori civili
    La comprova del requisito è fornita mediante un certificato di conformità del sistema di gestione della qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2015.
    Tale documento è rilasciato da un organismo di certificazione accreditato ai sensi della normaUNI CEI EN ISO/IEC 17021-1per lo specifico settore e campo di applicazione/scopo del certificato richiesto, da un Ente nazionale unico di accreditamento firmatario degli accordi EA/MLA oppure autorizzato a norma dell’art. 5, par. 2 del Regolamento (CE), n. 765/2008.
    Al ricorrere delle condizioni di cui all’articolo 87, comma 1 del Codice, la stazione appaltante accetta anche altre prove relative all’impiego di misure equivalenti, valutando l’adeguatezza delle medesime agli standard sopra indicati.
    1. Possesso di valutazione di conformità delle proprie misure di gestione ambientale alla norma UNI EN ISO 14001:2015nel settore EA 28 idonea, pertinente e proporzionata all'oggetto del presente documento.
    La comprova del requisito è fornita mediante un certificato di conformità del sistema di gestione ambientale rilasciato da un organismo di certificazione accreditato, ai sensi della norma UNI CEIEN ISO/IEC 17021-1, per lo specifico settore e campo di applicazione/scopo del certificato richiesto, da un Ente nazionale unico di accreditamento firmatario degli accordi EA/MLA oppure autorizzato a norma dell’art. 5, par. 2 del Regolamento (CE), n. 765/2008.
    Al ricorrere delle condizioni di cui agli articoli 87, comma 2 del Codice la stazione appaltante accetta anche altre prove documentali relative all’impiego di misure equivalenti, valutando l’adeguatezza delle medesime agli standard sopra indicati.
    1. Possesso di valutazione di conformità delle proprie misure di gestione per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro alla norma BS OHSAS 18001:2007, oggi UNI EN 45001, nel settore EA 28 idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: progettazione ed erogazione dei servizi di gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria, installazione e costruzione di: impianti di pubblica illuminazione e segnaletica stradale luminosa. All’oggetto della gara
    La comprova del requisito è fornita mediante un certificato di conformità del sistema di gestione per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro alla norma BS OHSAS 18001:2007 o documentazione equivalente con onere del concorrente di dimostrare con qualunque mezzo l’equivalenza 

    Ne consegue che il mancato possesso è causa di esclusione.
    Si rammenta che è ammesso il ricorso all’istituto dell’avvalimento.


    Risposta al chiarimento n. 4
    il valore corretto è 20 punti per l’offerta economica.

    Dalla rilettura del bando a seguito dei quesiti posti si sono riscontrati altri due refusi

    Il primo in relazione alla tabella dei sub criteri
    Tabella dei criteri discrezionali (D), quantitativi (Q) e tabellari (T) di valutazione dell’offerta tecnica
     
    criteri di valutazione punti max   sub-criteri di valutazione punti D max punti Q max punti T max
    1 Progetto definitivo 35
     
    1.1 Migliore qualità del progetto 10    
    1.2 Rispetto dei C.A.M. 5    
    1.3 Riduzione dei consumi energetici in fase costruttiva 5    
    1.4 Riduzione dei consumi energetici in fase di gestione 5    
    1.5 Miglioramento Aspetti manutentivi 10    
    2 Organizzazione della commessa 15 2.1 Progettazione esecutiva 5    
    2.2 Organizzazione di cantiere 5    
    2.3 Gestione interferenze 5    
    3 Gestione della assegnazione manufatti cimiteriali 20 3.1 Qualità della gestione informatizzata e georeferenziata del cimitero da realizzare 4    
    3.2 Gestione ed interrogazione dei contratti 4    
    3.3 Gestione ed interrogazione dei pagamenti 4    
    3.4 Gestione ed interrogazione delle banche dati con storicizzazione dei dati 4    
    4 Miglioramento della proposta 10 4.1 Gestione informatizzata e georeferenziata del cimitero esistente 5    
    4.2 Proposte per il miglioramento delle opere ricomprese nell’area  cimiteriale 5    

    Dove la somma è 76 e non 80. L’errore è dovuto  ai punteggi del sub criteri da 3.1 a 3.4. Infatti stabilito che il criterio 3 vale 20 punti i 4 sub criteri anziché 4 punti ciascuno devono valere 5 punti ciascuno.

    Quindi la tabella è così corretta.

    Tabella dei criteri discrezionali (D), quantitativi (Q) e tabellari (T) di valutazione dell’offerta tecnica
     
    criteri di valutazione punti max   sub-criteri di valutazione punti D max punti Q max punti T max
    1 Progetto definitivo 35
     
    1.1 Migliore qualità del progetto 10    
    1.2 Rispetto dei C.A.M. 5    
    1.3 Riduzione dei consumi energetici in fase costruttiva 5    
    1.4 Riduzione dei consumi energetici in fase di gestione 5    
    1.5 Miglioramento Aspetti manutentivi 10    
    2 Organizzazione della commessa 15 2.1 Progettazione esecutiva 5    
    2.2 Organizzazione di cantiere 5    
    2.3 Gestione interferenze 5    
    3 Gestione della assegnazione manufatti cimiteriali 20 3.1 Qualità della gestione informatizzata e georeferenziata del cimitero da realizzare 5    
    3.2 Gestione ed interrogazione dei contratti 5    
    3.3 Gestione ed interrogazione dei pagamenti 5    
    3.4 Gestione ed interrogazione delle banche dati con storicizzazione dei dati 5    
    4 Miglioramento della proposta 10 4.1 Gestione informatizzata e georeferenziata del cimitero esistente 5    
    4.2 Proposte per il miglioramento delle opere ricomprese nell’area  cimiteriale 5    



    Il secondo refuso è riferito al valore a cui va riparametrata la migliore offerta.

    Nel disciplinare è scritto
    La riparametrazione avverrà come segue: alla concorrente che avrà ottenuto il punteggio qualitativo complessivo più elevato saranno assegnati 80 punti, alle altre concorrenti saranno attribuiti i relativi punteggi proporzionalmente

    Mentre la formula è la seguente
    RPTi=PTTi / PTTmax x 85

    Da cui tenuto conto che il punteggi massimo per l’offerta tecnica è 80 la formula va così corretta:
    RPTi=PTTi / PTTmax x 80


     
    04/09/2020 18:51
  3. 30/09/2020 13:22 - PER QUANTO RIGUARDA LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (DGUE) E LE RELATIVE APPENDICI (AD ESEMPIO PUNTO 3.2.1. PAG. 28 DISCIPLINARE,  APPENDICE 5 PER LE R.T.I. PUNTO 3.2.1. ),  IL DISCIPLINARE DI GARA A PAG. 15 DICE: “MESSO A DISPOSIZIONE DIRETTAMENTE SULLA PIATTAFORMA TUTTOGARE”, MA ALL’INTERNO DELLA PIATTAFORMA NON E’ PRESENTE NESSUN DGUE. COSA SI DEVE FARE PER SCARICARE IL FILE E PER LA COMPILAZIONE PREVISTA?

    la piattaforma mette a diposizione il comiplatore del DGUE. per qualunque necessità contattare l’assistenza di tutto gare
    30/09/2020 15:07

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it