Gara - ID 14

Stato: Proposta di aggiudicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Monte San Giovanni Campano
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
  SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.
CIG7675737A8B
CUP
Totale appalto€ 559.560,00
Data pubblicazione 14/12/2018 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 10 Gennaio 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 14 Gennaio 2019 - 12:00 Apertura delle offerteVenerdi - 18 Gennaio 2019 - 11:00
Categorie merceologiche
  • 555231 - Servizi di mensa scolastica
DescrizioneSERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.
Struttura proponente COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO
Responsabile del servizio DOTT. PAOLO NOZORI Responsabile del procedimento NOZORI PAOLO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf refezione-scolastica-relazione-tecnico-illustrativa-2 - 249.93 kB
04/12/2018 08:39
File pdf duvri - 193.42 kB
04/12/2018 08:39
File pdf allegato-a - 39.91 kB
04/12/2018 08:39
File pdf allegato-b-elenco-sedi - 52.96 kB
04/12/2018 08:39
File pdf capitolato-mensa-2018-2020 - 232.89 kB
04/12/2018 08:39
File pdf bando-disciplinare-mensa-m.s.g.-campano - 1.09 MB
14/12/2018 08:58
File p7m bando-disciplinare-mensa-m.s.g.-campano.pdf - 1.09 MB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-ausiliata - 134.50 kB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-b-sopralluogo - 119.00 kB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-domanda-e-dichiarazione - 213.00 kB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-ati-consorzi - 134.50 kB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-a-6-ribasso-con-prezzo-e-tabella - 128.00 kB
14/12/2018 08:58
File doc modulo-ausiliaria - 131.00 kB
14/12/2018 08:58
File xml dgue-request - 14.09 kB
14/12/2018 09:01
File pdf prot-par-0000139-del-04-01-2019-documento - 962.85 kB
04/01/2019 15:42

Proposta di aggiudicazione

02669820603

Consorzio La Clessidra - 04-CAPOGRUPPO

09937381003

SC.AT. SOCIETA' COOPERATIVA - 05-CONSORZIATA

Partecipanti

RAGGRUPPAMENTO

02669820603

Consorzio La Clessidra - 04-CAPOGRUPPO

09937381003

SC.AT. SOCIETA' COOPERATIVA - 05-CONSORZIATA

Avvisi di gara

15/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 18 Febbraio 2019 - 09:30...
28/01/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 04 Febbraio 2019 - 10:00...
24/01/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 28 Gennaio 2019 - 09:00...
16/01/2019Modifica date procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine accesso agli atti10/01/2019 12:00Scadenza presentazione offerte14/01/2019 12:00Apertura delle offerte18/01/2019 11:0...
16/01/2019avviso di spostamento seduta pubblica
SI COMUNICA CHE PER MOTIVI TECNICI LA SEDUTA DI GARA FISSATA PER IL GIORNO 16.01.2019 E' POSTICIPATA AL GIORNO 18.01.2019 ORE11,00...
08/01/2019Modifica date procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine accesso agli atti10/01/2019 12:00Scadenza presentazione offerte14/01/2019 12:00Apertura delle offerte16/01/2019 11:0...
04/01/2019faq n. 3
in allegato la risposta ai chiarimenti in merito al personale, pasti e attrezzature...
31/12/2018Modifica date procedura Aperta:   SERVIZIO DI REFEZIONE  SCOLASTICA PER GLI ALUNNI, GLI INSEGNANTI E GLI AVENTI DIRITTO DEL 1° E 2° ISTITUTO COMPRENSIVO DEL COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine accesso agli atti05/01/2019 12:00Scadenza presentazione offerte09/01/2019 12:00Apertura delle offerte11/01/2019 11:0...
31/12/2018AVVISO PROROGA SCADENZA TERMINI
Si comunica che, non avendo ancora a disposizione le informazioni richieste all'attuale gestore del servizio, la data di presentazione delle offerte è posticipata alle ore 12.00 del 9 gennaio 2019, con apertura delle offerte alle ore 11 del giorno 11 gen...
31/12/2018FAQ N. 2
La scrivente, facendo riferimento alla procedura in oggetto, esaminata nella sua interezza la documentazione relativa alla gara, al fine di poter valutare in maniera corretta tutte le circostanze generali e particolari che possano influire nella corretta ...
31/12/2018faq
Quesito Originale: La scrivente, facendo riferimento alla procedura in oggetto, esaminata nella sua interezza la documentazione relativa alla gara, al fine di poter valutare in maniera corretta tutte le circostanze generali e particolari che possano infl...
08/01/2018AVVISO PROROGA SCADENZA TERMINI
Si comunica che la data di presentazione delle offerte è posticipata alle ore 12.00 del 14 gennaio 2019, con apertura delle offerte alle ore 11 del giorno 16 gennaio 2019...

Chiarimenti

  1. 27/12/2018 11:57 - La scrivente, facendo riferimento alla procedura in oggetto, esaminata nella sua interezza la documentazione relativa alla gara, al fine di poter valutare in maniera corretta tutte le circostanze generali e particolari che possano influire nella corretta determinazione delle voci di costo da sostenere in caso di aggiudicazione dell’appalto, siamo a richiedere a questo spettabile Ente i seguenti chiarimenti:
     
    1)       In riferimento al Capitolato Speciale d’Appalto, “Art. 8 – SPECIFICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI”, viene indicato l’utilizzo di acqua di rete da servire in caraffe durante i pasti. Inoltre, viene indicato che “se tale soluzione non è perseguibile per motivi accertati dai competenti organi, sarà cura dell’impresa aggiudicataria fornire acqua oligominerale naturale confezionata in bottiglie di bioplastica compostabile e biodegradabile…”. Avendo rilevato durante il sopralluogo acqua oligominerale in bottiglia di tipo comune ,siamo a chiedere se la dicitura “bottiglie di bioplastica compostabile e biodegradabile” trattasi di refuso.
    In secondo luogo, siamo a richiedere a questo Spettabile Ente se in questo momento sussistono problematiche sulla rete idrica comunali ed in caso affermativo di che natura esse siano.;
     
    2)       In riferimento al Disciplinare di Gara Art. 3.1.2 Requisiti di Capacità Tecnica e Professionale al punto m) si rinviene quanto segue: “Al fine di avere maggiori garanzie circa la continuità del servizio in caso di impossibilità all’uso degli spazi cucina messi a disposizione di MSGC, l’impresa dichiara di avere a disposizione un locale cucina adeguato alle esigenze e rispondente ai dettami normativi in materia, che consente la consegna dei pasti alla scuola, temporaneamente sprovvista di cucina, entro 10 minuti dalla preparazione degli stessi…”.
    Considerato che l’eterogeneità del territorio inerente al servizio in oggetto rende difficile se non impossibile individuare un luogo che sia connesso con un tempo di percorrenza di 10 minuti da tutte le scuole, e in considerazione del fatto che è assodato giuridicamente che la richiesta di un centro cottura di emergenza come requisito di partecipazione alla gara si configurerebbe illegittimamente discriminatoria e quindi palesemente contraria ai principi comunitari in materia di concorrenza, producendo un iniquo vantaggio agli operatori economici già operanti sul territorio di riferimento, siamo a richiedere se tale requisito sia un refuso e solo in fase di aggiudicazione la ditta aggiudicataria debba comunicare alla stazione appaltante il possesso di un idoneo centro cottura da utilizzare in caso di emergenza con un tempo di percorrenza congruo alle norme vigenti in materia.

     
     
    3)       In ultima analisi in data odierna 27/12/2018 abbiamo provato a generare sul portale ANAC il PASSoe necessario alla partecipazione alla gara. Il nuovo CIG pubblicato della gara risulta essere ancora inattivo.
     
     
    Vi ringraziamo anticipatamente per l’attenzione che ci riporrete nelle risposte ai suddetti chiarimenti, restiamo in attesa di un Vostro cortese riscontro.
     
    L’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.


    QUESITO N. 1
     
     in riferimento al quesito, visti i criteri  ambientali minimi per il servizio di ristorazione collettiva e la fornitura di derrate alimentari che prevedono quanto segue:
     
    “Non dovrà essere previsto l’utilizzo di acqua e bevande confezionate se non per specifiche e
    documentate esigenze tecniche (logistiche e igienico-sanitarie).Dovrà pertanto essere individuata la
    soluzione più idonea in base all’utenza e al contesto, prevedendo l’utilizzo di acqua e bevande sfuse:
    distribuzione di acqua di rete, distribuzione di acqua microfiltrata e bevande alla spina naturali e gassate
    (da concentrato).
    La ditta che effettua il servizio di microfiltrazione e distribuzione delle bevande si deve attenere al
    rispetto di procedure certificate e della normativa vigente in materia e dovrà utilizzare attrezzature che
    rispondano agli standard di efficienza energetica previsti nel presente documento.
    Dovrà inoltre dichiarare in sede di gara la soluzione che si impegna ad adottare per evitare i Confezionamenti”
    Considerato  l’obbligo il Comune ha predisposto specifiche indicazioni all’interno del CSA, ciò premesso, si rileva che l’uso di acqua oligominerale in bottiglia non è vietato ma deve considerarsi come perseguibile solo per specifiche e documentate esigenze tecniche (logistiche e igienico-sanitarie).
     
     
    RISPOSTA AL QUESITO N. 2
     
     
    Premesso che:
    •  in materia di requisiti di  ammissione alle gare di appalto della Pubblica Amministrazione, le norme  regolatrici, sia comunitarie che interne, prevedono fattispecie elastiche  strutturate su concetti non tassativi, indeterminati, che implicano per la loro  definizione da parte dell’interprete un rinvio alla realtà sociale (Consiglio  di Stato,  Sez. VI, sentenza n. 3448 del  4 giugno 2009). Conseguentemente, come già precisato anche dall’ANAC già AVCP ,  rientra nella discrezionalità dell’Amministrazione la fissazione di requisiti  di partecipazione ad una gara di appalto diversi, ulteriori e più restrittivi  di quelli legali, salvo però il limite della logicità e ragionevolezza degli  stessi  e della loro pertinenza e congruità  a fronte dello scopo perseguito, in modo tale da non restringere oltre lo  stretto indispensabile la platea dei potenziali concorrenti e da non  precostituire situazioni di assoluto privilegio (cfr. AVCP, parere n. 83 del 29  aprile 2010, Consiglio di Stato,  Sez. V,  sentenza n. 8914 del 29 dicembre 2009; Consiglio di Stato, Sez. VI, sentenza  n.2304 del 3 aprile 2007; Consiglio di Stato,   Sez. V, sentenza n. 6534 del 23 dicembre 2008; Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 9305 del 31 dicembre  2003,  TAR Puglia Bari, Sez. I, n. 1511  del 28 aprile 2010; TAR Molise, Sez. I, n. 107, del 2 aprile 2008).
     
    • il CSA all’art. 15 prevede quanto rappresentato dall’impresa, e di seguito riportato:
    al fine di avere maggiori garanzie circa la continuità del servizio in caso di impossibilità all’uso degli spazi
    cucina messi a disposizione dal comune di MSGC, l’impresa dichiara di avere a disposizione un locale cucina
    adeguato alle esigenze e rispondente ai dettami normativi in materia, che consente la consegna dei pasti alla scuola, temporaneamente sprovvista di cucina, entro 10 minuti dalla preparazione degli stessi. A tal riguardo occorre:
    - Dichiarare ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 l’indirizzo dei locali e l’indicazione del diritto che
    consente all’impresa l’utilizzo degli stessi.
    - Originale o copia autentica del contratto di locazione o di pre-contratto tra la ditta ed il proprietario dei locali.
    E’ applicabile quanto stabilito dall’art. 68 del D.Lgs 50/2016
     
     
    Si fa rilevare quanto segue:
    in relazione alla richiesta è consentita la possibilità di avere già nell’immediato o impegnarsi ad avere (pre – contratto) un locale cucina adeguato alle esigenze e rispondente ai dettami normativi in materia,  o come rappresentato è consentito al concorrente di proporre qualunque sistema equivalente purchè  venga  dimostro, con qualsiasi mezzo appropriato, compresi i mezzi di prova di cui all'articolo 86, che la soluzione proposta ottemperi  maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche tecniche. (cfr art. 68 del D.lgs 50/2016)
    31/12/2018 12:46
  2. 21/12/2018 18:03 - Si allega richiesta di chiarimenti.

    L'occasione è gradita per porgere bordiali salutic


    in riferimento a quanto da voi richiesto il RUP ha provveduto ad inoltrare richiesta all'attuale gestore di cui ad oggi non si ha notizia. Sarà cura rispondere non appena si avranno le informazioni da voi richieste.
    Si comunica che nella sezione Avvisi è carica la nota del Comune di Monte San Giovanni Campano contenente la risposta a quanto da voi richiesto.
     
    04/01/2019 15:39
  3. 21/12/2018 18:03 - La scrivente, facendo riferimento alla procedura in oggetto, esaminata nella sua interezza la documentazione relativa alla gara, al fine di poter valutare in maniera corretta tutte le circostanze generali e particolari che possano influire nella corretta determinazione delle voci di costo da sostenere in caso di aggiudicazione dell’appalto, siamo a richiedere a questo spettabile Ente i seguenti chiarimenti:
     
    1)       Al fine di correttamente valutare l’incidenza della voce “costo del personale” per la commessa in oggetto, siamo a richiedere quanto segue:
        -   elenco completo personale impiegato nel servizio dall’attuale gestore che sarà interessato nel cambio d’appalto con l’impresa aggiudicataria, con l’indicazione della qualifica, il livello di assunzione ed il monte ore giornaliero e settimanale. Inoltre, vi chiediamo di conoscere, per ciascun addetto, gli scatti di anzianità, la tipologia di contratto (tempo determinato o indeterminato), tipo di CCNL applicato;
     
    2)       Si chiede di pubblicare l’elenco delle attrezzature di proprietà del Comune presenti nei vari plessi scolastici (refettori) e nelle cucine, indicando nell’elenco se siano o meno a norma e loro stato di usura;
     
    3)       Qual è l’attuale prezzo di gestione?
     
    4)       Vi chiediamo di conoscere il numero dei pasti erogati ogni mese per il periodo da settembre 2016 a maggio 2018?
     
     
    Vi ringraziamo anticipatamente per l’attenzione che ci riporrete nelle risposte ai suddetti chiarimenti, restiamo in attesa di un Vostro cortese riscontro.
     
    L’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.
     


    in riferimento a quanto da voi richiesto il RUP ha provveduto ad inoltrare richiesta all'attuale gestore di cui ad oggi non si ha notizia. Sarà cura rispondere non appena si avranno le informazioni da voi richieste.Si comunica che nella sezione Avvisi è carica la nota del Comune di Monte San Giovanni Campano contenente la risposta a quanto da voi richiesto.

     
    04/01/2019 15:40
  4. 04/01/2019 14:41 - Buongiorno, in riferimento alla procedura di gara in oggetto, la scrivente società ha inviato un chiarimento in data 31/12/2018 (FAQ N. 2) in merito all'elenco del personale , al quale però , ad oggi, non è stato dato ancora un riscontro.
    lo riproponiamo di seguito:
    Al fine di correttamente valutare l’incidenza della voce “costo del personale” per la commessa in oggetto, siamo a richiedere quanto segue:
        -   elenco completo personale impiegato nel servizio dall’attuale gestore che sarà interessato nel cambio d’appalto con l’impresa aggiudicataria, con l’indicazione della qualifica, il livello di assunzione ed il monte ore giornaliero e settimanale. Inoltre, vi chiediamo di conoscere, per ciascun addetto, gli scatti di anzianità, la tipologia di contratto (tempo determinato o indeterminato), tipo di CCNL applicato;
    I suddetti dati sono fondamentali al fine di poter correttamente formulare un'offerta congrua e sostenibile, essendo la voce del costo del personale predominante all'interno del budget della commessa.
    Dopo la pubblicazione del dato dell'elenco del personale si consideri che, per la formulazione dell'offerta, la scrivente ha necessità di almeno 8 giorni lavorativi
    Vi chiediamo pertanto, non essendo stato pubblicato l'elenco del personale con i dati utili per elaborare il costo della manodopera, di prevedere un'ulteriore proroga dei termini di presentazione della gara previsti per il giorno 9 gennaio p.v. 
    Restiamo in attesa di un vostro cortese riscontro.
    cordiali sauti




      


    Si comunica che nella sezione Avvisi è carica la nota del Comune di Monte San Giovanni Campano contenente la risposta a quanto da voi richiesto.
    Circa la richiesta di proroga  è stata inoltrata formale richiesta al RUP
    04/01/2019 15:41
  5. 09/01/2019 10:04 - BUONGIORNO.
    DA UN RISCONTRO DA NOI EFFETTUATO TRA L'IMPORTO A BASE DI GARA (PER 16 MESI DI SERVIZIO) E L'IMPORTO UNITARIO DA VOI STABILITO PER PASTO, EMERGE UNA PALESE INCONGRUENZA, COME POTRETE VOI STESSI APPURARE, UNA VOLTA CONFRONTATO IL NUMERO DI PASTI MENSILI INDICATI NELLA FAQ N. 3 CON QUELLI PREVISTI NEL BANDO DI GARA E NEL CAPITOLATO.
    IN QUEST'ULTIMO DOCUMENTO VIENE ALTRESI' EVIDENZIATO CHE LE GIORNATE REFEZIONALI SONO PARI A 320 (QUANDO, AL NETTO DEI SABATO E DELLE DOMENICHE, SENZA CONSIDERARE LE FESTIVITA' E LE GIORNATE DI VACANZA SCOLASTICA, LE GIORNATE "REFEZIONALI" SONO PARI A CIRCA 261!!).
    A QUESTO PUNTO VI CHIEDIAMO QUALE SIA L'IMPORTO ESATTO DA PORRE A BASE DI GARA: QUELLO COMPLESSIVO PER I 16 MESI DI SERVIZIO (PARI A € 559.560) OPPURE QUELLO UNITARIO PER PASTO PARI A € 3,43?
    LA RISOLUZIONE DI TALE QUESITO E' ALTRESI' NECESSARIA E FONDAMENTALE, IN QUANTO CIO' VA A INTERESSARE UN REQUISITO DI PARTECIPAZIONE COME QUELLO PREVISTO AI PUNTI 3.1.1 E 3.1.2 DEL BANDO DI GARA, PERCHE' IMPOSTATO SULLA BASE DELL'IMPORTO TOTALE DEL SERVIZIO DI € 559.560, CHE RITENIAMO ESSERE PALESEMENTE SOPRAVVALUTATO, PROPRIO IN BASE ALLE ANALISI OGGETTIVE FIN QUI ESPOSTE.PER QUESTO MOTIVO VI INVITIAMO A RIVEDERE QUANTO PRIMA LA VALUTAZIONE DEL NUMERO DI PASTI GIORNALIERI E TOTALI, L’IMPORTO UNITARIO DI OGNI PASTO E, DI CONSEGUENZA, L’IMPORTO TOTALE A BASE DI GARA NONCHE’, DI CONSEGUENZA, I REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, SIA QUELLI DI ORDINE ECONOMICO-FINANZIARI CHE QUELLI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE.
    CON L’OCCASIONE, QUALORA DOVESTE CONFERMARE L’IMPORTO PER PASTO UNITARIO DI € 3,43 VI CHIEDIAMO:
    SULLA BASE DI QUALE ACCURATA ANALISI DEL PREZZO E’ TALE IMPORTO GIUSTIFICATO E GIUSTIFICABILE, VISTA ANCHE TUTTA LA TIPOLOGIA DI SERVIZI RICHIESTI NEL CAPITOLATO?
    RESTIAMO DUNQUE IN ATTESA DI UN VOSTRO PRONTO RISCONTRO ALLA PRESENTE.
    CORDIALI SALUTI.


    Premesso che:
    • L’appalto è a misura
    • Il progetto del servizio stima il numero dei pasti al fine di dare un valore al gara per definire i requisiti che i concorrenti devono soddisfare per la partecipazione alla gara ed il valore del contributo da versare all’ANAC
    • I CAM sono in vigore dal 2011
     
    Ciò premesso:
     
    1. In riferimento al problema dei pasti si evidenzia che il calcolo è stato così eseguito:
      1. N. dei pasti giornalieri (dato medio):                                      510  
      2. N. dei giorni di mensa al mese  (dato medio) :                         20
      3. N. di mesi di contratto (mesi di erogazione del servizio):         16
     
    Da cui 510 x 20 x 16 = 163.200 pasti stimati per 16 mesi di servizio effettivo
     
          2. In riferimento al costo unitario del pasto si rappresenta che il costo è stato determinato sul valore oggi corrisposto per ogni pasto
    09/01/2019 13:33

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it