Gara - ID 195

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Anagni
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
GARA SUA N. 36 / 2020-PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INFORMAZIONE, PROGETTAZIONE ED ASSISTENZA TECNICO-AMMINISTRATIVA PER IL REPERIMENTO DI FINANZIAMENTI EUROPEI, NAZIONALI E REGIONALI
CIG8377145EBB
CUP
Totale appalto€ 23.100,00
Data pubblicazione 24/07/2020 Termine richieste chiarimenti Martedi - 04 Agosto 2020 - 10:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 06 Agosto 2020 - 12:00 Apertura delle offerteVenerdi - 07 Agosto 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 72224 - Servizi di consulenza per la gestione di progetti
DescrizioneGARA SUA N. 36 / 2020-PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INFORMAZIONE, PROGETTAZIONE ED ASSISTENZA TECNICO-AMMINISTRATIVA PER IL REPERIMENTO DI FINANZIAMENTI EUROPEI, NAZIONALI E REGIONALI
Struttura proponente Comune di Anagni
Responsabile del servizio Dott.ssa Maria Antonietta Salvatori Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf bando-disciplinare-anagni-progettazione-fondi-europei- - 1.54 MB
24/07/2020
File p7m bando-disciplinare-anagni-progettazione-fondi-europei-.pdf - 1.54 MB
24/07/2020
File doc modulo-ausiliaria-lavori - 134.00 kB
24/07/2020
File doc modulo-a-1-domanda-di-partecipazione-e-dichiarazioni-aperta-lavori- - 239.50 kB
24/07/2020
File doc modulo-ausiliata- - 135.50 kB
24/07/2020
File doc modulo-impegno-rti-servizi - 133.00 kB
24/07/2020
File doc modulo-offerta- - 132.50 kB
24/07/2020
File pdf capitolato-per-servizio-di-progettazione-e-assistenza-tecnica-bandi-europei - 213.33 kB
24/07/2020
File pdf quadro-economico - 41.00 kB
24/07/2020
File xml dgue-request - 10.03 kB
24/07/2020

Avvisi di gara

07/08/2020Avviso agli utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link: https://studioamica-it.zoom.us/j/93229841705?pwd=TURXOU9xRGgzL0Jad21TZEV2ZzRrZz09 In caso di cadut...

Chiarimenti

  1. 24/07/2020 21:22 - Nel punto 6.1.4 del bando di gara viene stabilito come causa di esclusione il mancato versamento del contributo all’ANAC. Essendo questo versamento pari a euro 0,00, come deve essere letta questa causa di esclusione?
     


    In merito al quesito si specifica essere un mero errore di stesura. E’ stata lasciata un’ indicazione che risulta essere in realtà superata dall’art 65 del DL 34/2020 (oggi L. 77/2020), che ha stabilito la sospensione del pagamento del contributo Anac, previsione anche presente nel disciplinare di gara.
    27/07/2020 13:31
  2. 28/07/2020 16:15 - Relativamente al lotto 2 si chiedono delucidazioni in merito all’ offerta tecnica e più specificatamente al punto 2 “ elementi aggiuntivi e migliorativi del servizio”, viene individuato 2 volte lo stesso elemento di valutazione ovvero “ Impegno a lasciare gratuitamente nella piena disponibilità del Comune le attrezzature informatiche (hardware e software) sopra descritte”. Inoltre nella colonna “ max punteggio conseguibile” viene indicato 30 punti e nella colonna “ totale punteggio conseguibile” viene indicato 40 punti”; la somma dei diversi criteri individuati per la sezione elementi migliorativi risulta però pari a 40 punti benché, come già indicato, venga ripetuto per due volte lo stesso criterio di valutazione.

    In merito alla documentazione amministrativa e nello specifico al “ modulo a 1- domanda di partecipazione” si richiedono i seguenti chiarimenti:
    • Punto U: in che modo l’attestazione richiesta si riferisce al servizio in oggetto;
    • Punto W: si fa espresso riferimento a lavori in appalto e non a servizi, pertanto si chiede se tale dichiarazione debba essere considerata ;
    • Punto O: prevede che si debba essere in possesso di una struttura idonea per lo svolgimento del servizio. Dalla lettura dei documenti di gara si evince che le sedi di svolgimento del servizio sono presso gli uffici dell’ Ente o presso altre sedi individuate dall’ Ente stesso. Si chiede pertanto a cosa si riferisce la dichiarazione richiesta al punto O.
     In attesa di un Vs. cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti

     


    Considerato che la gara prevede un unico lotto e che tra i criteri non ci sono quelli citati nel quesito si ritene che la domanda posta non si riferisca alla presente gara
    28/07/2020 17:24
  3. 31/07/2020 15:23 - L’epigrafe 3.3.1. del disciplinare di gara prevede la possibilità che la garanzia provvisoria, ai sensi dell’articolo 93 del Codice, intestata al Comune di Anagni per un importo di € 462,00 pari al 2% ( due per cento) del valore a base di gara comprensivo dell’ipotesi di rinnovo di cui al punto 2.2, possa essere, tra le altre ozioni, costituita da versamento sul conto di Tesoreria della Amministrazione aggiudicatrice al codice IBAN IT 40 H 08327 74290 000000100030.

    Abbiamo bisogno di capire come procedere alla realizzazione del bonificico e più concretamente:

    1.- Intestatario del Bonifico: provincia di Frosinone o Comune di Anangi?
    2.- Dicitura corretta del bonifico: dobbiamo inserire i riferimenti della gara, numero di CIG, CPV? 
    3.- Possiamo avere conferma che il bonifico deve essere fatto per importo pari a 462,00 euro?


    In riferimento ai quesiti posti, ri rimette quanto di seguito:

    1) per quanto riguarda il punto 1), nel caso in cui si voglia procedere con il bonifico bancario, l’intstatario, come riportato al punto 3.3.1 a) è il Comune di Anagni il cui iban è indicato nel disciplinare di gara al punto 3.3.1;

    2) per quanto riguarda il punto 2) è necessario riportare, nella causale, elementi identificativi della procedura di gara in oggetto;

    3) per quanto riguarda il punto 3) l’importo della garanzia fidejussoria risulta pari al 2% dell’importo a base d’asta pertanto pari a  462,00 euro
     
    03/08/2020 14:51
  4. 31/07/2020 15:17 - La lett. b del punto 3.3.1 del disciplinare di gara prevede la necessità di presentare impegno di un fideiussore, anche diverso da quello che ha rilasciato la garanzia provvisoria, a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto (cauzione definitiva) di cui all’articolo 103, comma 1, del Codice, se l’offerente risulta aggiudicatario. Poi si afferma che il suddetto comma non si applica alle microimprese, piccole e medie imprese e ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese. 

    Il paragrafo va letto come che una microimpresa o una piccola e media impresa sono esenti di presentare l’impegno del fidiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto (cauzione definitiva) nel momento della presentazione dell’offerta all’interno della busta A?


    In riferimento al quesito posto si riporta quanto di seguito:

    l’art. 93 c.8 del  D.L.50/2016 e s.m.i., riporta “L'offerta è altresì corredata, a pena di esclusione, dall'impegno di un fideiussore, anche diverso da quello che ha rilasciato la garanzia provvisoria, a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, di cui agli articoli 103 e 104, qualora l'offerente risultasse affidatario. Il presente comma non si applica alle microimprese, piccole e medie imprese e ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese”.
    Pertanto, nel caso in cui l’operatore economico sia microimpresa, piccola e media impresa e  raggruppamento temporaneo o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese, si esclude l’applicabilità del comma indicato.
    03/08/2020 15:03
  5. 30/07/2020 17:18 - Al punto 3.1.2. del disciplinare di gara, per quanto riguarda i Requisiti di capacità economico-finanziaria, l’avviso di gara richiede idonee dichiarazioni bancarie di almeno due istituti bancari anche intermediari finanziari rilasciate da Istituti di credito operanti negli Stati membri dell’U.E. in data non anteriore a trenta giorni dalla presentazione dell'offerta, dalle quali risulti che la Ditta ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità e che è in possesso della capacità economica e finanziaria per far fronte agli impegni della gara in oggetto.

    Le banche consultate possono rilasciare entro il 6 agosto una lettera contentenente la prima parte della dicitura richiesta e cioè che “la Ditta ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità”; invece, per la dicitura “che è in possesso della capacità economica e finanziaria per far fronte agli impegni della gara in oggetto”, la Banca prevede come procedura interna previa a tale dichiarazione la sottoscrizione espressa di un fido con la Ditta per importo pari ad almeno quello posto a base di gara del bando, i cui tempi di sottoscrizione vanno oltre la data di scadenza. Per questo motivo si chiede ci capire se la mancata dicitura per motivi strettamente legati ai tempi di scadenza del bando non compatibili con i tempi della banca può essere causa di esclusione o se eventualmente la lettera può essere integrata successivamente facendo ricorso al soccorso istruttorio.
     


    In riferimento al quesito posto, e alle richieste di carattere economico richieste, si ritiene che l’operatore economico debba presentare una dichiarazione di almeno due istituti bancari attestante i due requisiti richiesti (“che la Ditta ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità e che è in possesso della capacità economica e finanziaria per far fronte agli impegni della gara in oggetto”).
    In alternativa, ai sensi di  quanto riportato all’allegato “Allegato XVII Mezzi di prova dei criteri di selezione Parte I: Capacità economica e finanziaria” I requisiti di carattere economico – finanziari possono essere dimostrati, in alternativa alle idonee dichiarazioni bancarie,  mediante comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali di importo almeno pari a quello posto a base di gara. (23.100 euro)
     
    03/08/2020 15:35
  6. 03/08/2020 17:26 - Il punto 1.2.3. Sottoscrizione degli atti, il disciplinare di gara prevede che tutte le dichiarazioni e i documenti caricati (cosiddetto upload) sulla Piattaforma telematica, nonché le Offerte, devono essere sottoscritti con firma digitale.
    A tale proposito si chiede una maggior specificazione riguardo alla modalità di firma dei documenti emessi da soggetti terzi come le lettere di referenza della banca che siano state prodotte con firma olografa e allegata carta di identità del firmatario. Anche in questo caso risulta necessario apporre la firma digitale dell’offerente su tali documenti una volta scansionati?.


    Per i documenti prodotti da terzi si può produrre una copia per immagine (scansione in formato pdf A) firmata digitalmente dal soggetto che partecipa alla gara. Questo ufficio in caso di verifica chiederà di esibire l’originale con richiesta di veridicità all’istituto bancario che ha emesso il documento
    04/08/2020 09:05
  7. 03/08/2020 19:17 - Il punto 4.1.1. lett. a) del disciplinare di gara stabilisce che la relazione dell’offerta tecnica deve contenere un massimo di 20 cartelle A4. Poi, alla lett. b si afferma che Il numero delle cartelle, costituisce alta e forte raccomandazione, ancorché non vincolante ai fini dell’ammissione dell’Offerta tecnica.

    Il quesito è doppio:
    1) Sapere se un numero superiore di 20 cartelle A4 nella relazione può determinare l’esclusione dell’offerta tecnica.
    2) Sapere se un numero superiore di 20 cartelle A4 nella relazione può incidere negativamente sulla valutazione qualitativa dell’offerta.


    Superare le 20 cartelle A/4 non è causa di esclusione. Per procedura la commissione si limita a leggere le prime 20 cartelle. La eventuale parte eccedente non verrà ne letta ne valutata. L’eventuale parte eccedente non incide negativamente se non per il fatto che non viene letta.



     
    04/08/2020 09:24

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it