Gara - ID 229

Stato: Inviato esito di gara


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Monte San Giovanni Campano
ProceduraNegoziata
CriterioMinor prezzo
OggettoLavori
GARA SUA N. 61/2020 LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE DELLA SCUOLA ELEMENTARE CAIO MARIO  – COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO
CIG8435630617
CUPJ19F18000770001
Totale appalto€ 1.109.700,22 Importo aggiudicazione € 756.558,36
Data pubblicazione 21/09/2020 Termine richieste chiarimenti Martedi - 29 Settembre 2020 - 11:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 05 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 06 Ottobre 2020 - 09:00
Categorie merceologiche
  • 45 - Lavori di costruzione
DescrizioneGARA SUA N. 61/2020 LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE DELLA SCUOLA ELEMENTARE CAIO MARIO  – COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO
Struttura proponente Servizio LL.PP.
Responsabile del servizio Ing. Alessandro TESTA Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m 00-ee00.pdf - 286.33 kB
21/09/2020
File p7m 04-ao04.pdf - 2.77 MB
21/09/2020
File p7m 01-ao01.pdf - 939.39 kB
21/09/2020
File p7m 02-ao02.pdf - 1.47 MB
21/09/2020
File p7m 05-ao05.pdf - 8.03 MB
21/09/2020
File p7m 03-ao03.pdf - 30.79 MB
21/09/2020
File p7m 07-ah01.pdf - 699.59 kB
21/09/2020
File p7m 08-ah02.pdf - 664.97 kB
21/09/2020
File p7m 06-ao06.pdf - 801.98 kB
21/09/2020
File p7m 09-ah03.pdf - 3.60 MB
21/09/2020
File p7m 10-ah04.pdf - 3.04 MB
21/09/2020
File p7m 11-ah05.pdf - 642.82 kB
21/09/2020
File p7m 12-ah06.pdf - 633.86 kB
21/09/2020
File p7m 16-ah10.pdf - 766.33 kB
21/09/2020
File p7m 14-ah08.pdf - 686.12 kB
21/09/2020
File p7m 13-ah07.pdf - 1.31 MB
21/09/2020
File p7m 18-st02.pdf - 1.25 MB
21/09/2020
File p7m 17-ah11.pdf - 346.13 kB
21/09/2020
File p7m 15-ah09.pdf - 519.74 kB
21/09/2020
File p7m 19-st03.pdf - 1.47 MB
21/09/2020
File p7m 22-st06.pdf - 1.41 MB
21/09/2020
File p7m 23-st07.pdf - 0.97 MB
21/09/2020
File p7m 21-st05.pdf - 887.74 kB
21/09/2020
File p7m 25-st09.pdf - 1.28 MB
21/09/2020
File p7m 24-st08.pdf - 1.07 MB
21/09/2020
File p7m 27-st11.pdf - 790.62 kB
21/09/2020
File p7m 28-st12.pdf - 691.80 kB
21/09/2020
File p7m 20-st04.pdf - 1.40 MB
21/09/2020
File p7m 29-st13.pdf - 518.93 kB
21/09/2020
File p7m 26-st10.pdf - 1.70 MB
21/09/2020
File p7m 31-st15.pdf - 395.71 kB
21/09/2020
File p7m 30-st14.pdf - 854.63 kB
21/09/2020
File p7m 33-st17.pdf - 686.07 kB
21/09/2020
File p7m 35-st19.pdf - 816.50 kB
21/09/2020
File p7m 32-st16.pdf - 318.03 kB
21/09/2020
File p7m 36-im01.pdf - 877.54 kB
21/09/2020
File p7m 34-st18.pdf - 851.92 kB
21/09/2020
File p7m 39-im04.pdf - 408.03 kB
21/09/2020
File p7m 40-im05.pdf - 1.28 MB
21/09/2020
File p7m 38-im03.pdf - 515.62 kB
21/09/2020
File p7m 42-im07.pdf - 698.44 kB
21/09/2020
File p7m 41-im06.pdf - 2.72 MB
21/09/2020
File p7m 37-im02.pdf - 663.52 kB
21/09/2020
File p7m 43-im08.pdf - 3.82 MB
21/09/2020
File p7m 44-im09.pdf - 1.50 MB
21/09/2020
File p7m 47-cs02.pdf - 0.96 MB
21/09/2020
File p7m 45-im10.pdf - 668.38 kB
21/09/2020
File p7m 48-cs03.pdf - 0.97 MB
21/09/2020
File p7m 49-cs04.pdf - 352.74 kB
21/09/2020
File p7m 50-cs05.pdf - 0.97 MB
21/09/2020
File p7m 46-cs01.pdf - 411.41 kB
21/09/2020
File p7m 52-cs07.pdf - 457.84 kB
21/09/2020
File p7m 51-cs06.pdf - 24.97 MB
21/09/2020
File p7m 54-cs09.pdf - 1.29 MB
21/09/2020
File p7m 53-cs08.pdf - 2.02 MB
21/09/2020
File p7m 55-cs10.pdf - 361.49 kB
21/09/2020
File p7m 56-cs11.pdf - 334.70 kB
21/09/2020
File doc modulo-attestato-di-sopralluogo - 117.00 kB
21/09/2020
File doc modulo-atto-di-impegno - 139.50 kB
21/09/2020
File doc modulo-a1-negoziata-domanda - 238.50 kB
21/09/2020
File doc modulo-ausiliata-lavori - 136.00 kB
21/09/2020
File doc modulo-offerta-ribasso-con-prezzo-e-tabella - 126.50 kB
21/09/2020
File doc modulo-ausiliaria-lavori - 137.00 kB
21/09/2020
File xml dgue-request - 9.97 kB
21/09/2020
File pdf lettera-di-invito-scuola-caio-mario-msg-campano - 2.49 MB
21/09/2020
File p7m lettera-di-invito-scuola-caio-mario-msg-campano.pdf - 2.49 MB
21/09/2020
File xls aggiudicazione-provvisoria-con-calcolo-importo - 28.00 kB
27/10/2020

Aggiudicazione definitiva - 1141 \27/10/2020

Calcolo offerte anomale: Ai sensi dell'art. 97 c.2 lett. 2BIS del D.Lgs. 50/2016 - Soglia di anomalia individuata: 36.364

01789120613

NUOVO CENTRO EDILE SRL -

Partecipanti

RAGGRUPPAMENTO

05500170633

LA.RE.FIN. S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

04798210631

SCUOTTO IMPIANTI ELETTRICI E TECNOLOGICI S.R.L CON SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

02512710605

EUROPEA PORFIDI E COSTRUZIONI SRL -

08873911005

consorzio stabile costellazione di venere -

01789120613

NUOVO CENTRO EDILE SRL -

02108020567

Gre.Ta. Costruzioni srl -

03097240653

VOTO GROUP - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA -

RAGGRUPPAMENTO

03238710614

Giemme s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

01930560659

ESPERANDA COSTRUZIONI SRL - 01-MANDANTE


Invitati

partita_iva RAGIONE SOCIALE
01997480601 PROCOGE S.r.l.
04196700613 VELLA SALVATORE S.R.L.
02322500600 ARDOVINI RENZO S.R.L.
01205191008 salaria costruzioni 79 srl
01482050679 PORCINARI SRL
03219230616 DI PUORTO COSTRUZIONI S.R.L.
03238710614 Giemme s.r.l.
03097240653 VOTO GROUP - SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA
02117710422 CONSORZIO STABILE C.S.I. - Consorzio Servizi Integrati Società Consortile a responsabilità limitata
02478710599 EDILIZIA BACCARI SRL
02104590795 CHIARAVALLOTI UMBERTO
05560850728 CO.RI.ME SRL
05500170633 LA.RE.FIN. S.R.L.
02603140605 Consorzio Stabile Santa Rita
08873911005 consorzio stabile costellazione di venere
02108020567 Gre.Ta. Costruzioni srl
03442520619 IT ENERGY S.R.L.
01789120613 NUOVO CENTRO EDILE SRL
12280511002 RESTAURI E SERVIZI SRL
02512710605 EUROPEA PORFIDI E COSTRUZIONI SRL

Avvisi di gara

27/10/2020Avviso agli utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/91499197712?pwd=VnEwd01CNzJnNmtTdkMrT2VVNHFsZz09 In caso di cad...
24/10/2020Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta economica della procedura Negoziata: GARA SUA N. 61/2020 LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE DELLA SCUOLA ELEMENTARE CAIO MARIO  – COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta economica per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 27 Ottobre 2020 - 09:00...
06/10/2020Avviso agli utenti
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/98247050630?pwd=UXRLbHVXRDlkS1dTamFPUHdGdytRZz09 In caso di cad...

Chiarimenti

  1. 21/09/2020 18:54 - Con la presente siamo a richiedere se le categorie Os30, essendo inferiore al 10% dell’appalto possa essere subappaltata al 100%, non comprendiamo infatti per quale motivo non venga indicato nel bando di gara.

    L’art. 3 del codice al  comma 1 lett. oo-ter) del d.lgs. n. 50/2016, introdotto con il D.Lgs. 56/2017,  ha introdotto la definizione di «lavori di categoria scorporabile»,
    Dalla lettura del citato comma si desume che la categoria dei lavori è scorporabile se ricorrere di uno dei tre casi:
    • lavori di importo superiore al 10 per cento dell’importo complessivo dell’opera o lavoro,
    • lavoro di importo superiore a 150.000 euro
    • lavoro appartenenti alle categorie di cui all'articolo 89, comma 11
    In relazione al terzo punto elenco si specifica che le citate categorie sono state esplicitate con la pubblicazione del decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti del 10 novembre 2016 n. 248 e pubblicato sulla G.U. n. 3 del 4 gennaio 2017
    Dalla lettura dell’art. 1 del citato DM al comma 2 si rileva che “2. Ai sensi dell'articolo 89, comma 11, del Codice il presente decreto individua, in particolare, le opere per le quali non è ammesso l'avvalimento, qualora il loro valore superi il dieci per cento dell'importo totale dei lavori e per le quali, ai sensi dell'articolo 105, comma 5 del Codice, l'eventuale subappalto non può superare il trenta per cento dell'importo delle opere e, non può essere, senza ragioni obiettive, suddiviso. Il limite di cui al presente comma non è computato ai fini del raggiungimento del limite di cui all'articolo 105, comma 2 del Codice.
    L’ufficio per  quanto sopra, ed in applicazione del principio che ciò che non è vietato è ammesso,ha ritenuto applicabile la seguente regola:
    • le lavorazioni di cui al citato DM 248/2016, a prescindere dal valore,  sono sempre scorporabili e sono a qualificazione obbligatoria.
    • Nel caso di categorie di cui al citato DM 248/2016 di valore inferiore al dieci per cento dell'importo totale dei lavori è ammesso l’istituto dell’avvalimento
    • l’eventuale sub appalto non può superare il 30% dell’importo delle opere
    Per quanto sopra riportato l’applicazione dell’istituto dell’avvalimento consente di non limitare la partecipazione alla gara. Inoltre considerato che il C.E.L. verrà emesso a favore dell’impresa ausiliata con conseguente qualificazione delle stessa, per l’importo delle lavorazioni eseguite, nelle categorie di lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali. Per il caso di specie nella categoria OS 30.   
    Si evidenzia inoltre che l’utilizzo dell’istituto del subappalto apparentemente risulta analogo all’istituto dell’avvalimento ma esiste di fatto una sostanziale differenza.
    Infatti nel caso del sub appalto la responsabilità delle lavorazione nei confronti della stazione appaltare è dell’impresa principale. Nel caso dell’utilizzo dell’istituto la società ausiliaria e la società ausiliata sono solidalmente responsabile nei confronti della stazione appaltante per l’esecuzione del contratto. Quindi l’ente ha una doppia garanzia.
    Pertanto si ritiene che nel caso di specie non possa essere autorizzato il sub appalto per il valore del 100% della lavorazione in categoria OS 30.

    Quindi resta confermato quanto riportato nella lettera d’invito
    22/09/2020 11:25
  2. 22/09/2020 10:52 - In merito alla gara in oggetto nella lettera di invito è riportato che la categoria OS30 può essere subappaltata nel limite del 30% dell’importo della categoria stessa.
    Si fa presente che, in base al Decreto Ministeriale 248/2016 articolo , comma 2 che recita testualmente: “Ai sensi dell'articolo 89, comma 11, del Codice il presente decreto individua, in particolare, le opere per le quali non è ammesso l'avvalimento, qualora il loro valore superi il dieci per cento dell'importo totale dei lavori e per le quali, ai sensi dell'articolo 105, comma 5 del Codice, l'eventuale subappalto non può superare il trenta per cento dell'importo delle opere e, non può essere, senza ragioni obiettive, suddiviso. [Il limite di cui al presente comma non è computato ai fini del raggiungimento del limite di cui all'articolo 105, comma 2 del Codice.”
    Alla luce di questo, essendo il valore della categoria OS30 pari al 5,97% dell’importo totale dei lavori, e dunque inferiore al 10%, la stessa categoria può essere interamente subappaltata ad impresa in possesso della categoeria stessa.
    Inoltre si chiede la possibilità di poter espletare il sopralluogo da persona delegata non dipendente dell’impresa.
    Si resta in attesa di Vs corteser riscontro in merito.
    Cordiali saluti


    Si riporta quanto già riscontrato nel quesito n. 1
    L’art. 3 del codice al  comma 1 lett. oo-ter) del d.lgs. n. 50/2016, introdotto con il D.Lgs. 56/2017,  ha introdotto la definizione di «lavori di categoria scorporabile»,
    Dalla lettura del citato comma si desume che la categoria dei lavori è scorporabile se ricorrere di uno dei tre casi:
    • lavori di importo superiore al 10 per cento dell’importo complessivo dell’opera o lavoro,
    • lavoro di importo superiore a 150.000 euro
    • lavoro appartenenti alle categorie di cui all'articolo 89, comma 11
    In relazione al terzo punto elenco si specifica che le citate categorie sono state esplicitate con la pubblicazione del decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti del 10 novembre 2016 n. 248 e pubblicato sulla G.U. n. 3 del 4 gennaio 2017
    Dalla lettura dell’art. 1 del citato DM al comma 2 si rileva che “2. Ai sensi dell'articolo 89, comma 11, del Codice il presente decreto individua, in particolare, le opere per le quali non è ammesso l'avvalimento, qualora il loro valore superi il dieci per cento dell'importo totale dei lavori e per le quali, ai sensi dell'articolo 105, comma 5 del Codice, l'eventuale subappalto non può superare il trenta per cento dell'importo delle opere e, non può essere, senza ragioni obiettive, suddiviso. Il limite di cui al presente comma non è computato ai fini del raggiungimento del limite di cui all'articolo 105, comma 2 del Codice.
    L’ufficio per  quanto sopra, ed in applicazione del principio che ciò che non è vietato è ammesso,ha ritenuto applicabile la seguente regola:
    • le lavorazioni di cui al citato DM 248/2016, a prescindere dal valore,  sono sempre scorporabili e sono a qualificazione obbligatoria.
    • Nel caso di categorie di cui al citato DM 248/2016 di valore inferiore al dieci per cento dell'importo totale dei lavori è ammesso l’istituto dell’avvalimento
    • l’eventuale sub appalto non può superare il 30% dell’importo delle opere
    Per quanto sopra riportato l’applicazione dell’istituto dell’avvalimento consente di non limitare la partecipazione alla gara. Inoltre considerato che il C.E.L. verrà emesso a favore dell’impresa ausiliata con conseguente qualificazione delle stessa, per l’importo delle lavorazioni eseguite, nelle categorie di lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali. Per il caso di specie nella categoria OS 30.   
    Si evidenzia inoltre che l’utilizzo dell’istituto del subappalto apparentemente risulta analogo all’istituto dell’avvalimento ma esiste di fatto una sostanziale differenza.
    Infatti nel caso del sub appalto la responsabilità delle lavorazione nei confronti della stazione appaltare è dell’impresa principale. Nel caso dell’utilizzo dell’istituto la società ausiliaria e la società ausiliata sono solidalmente responsabile nei confronti della stazione appaltante per l’esecuzione del contratto. Quindi l’ente ha una doppia garanzia.
    Pertanto si ritiene che nel caso di specie non possa essere autorizzato il sub appalto per il valore del 100% della lavorazione in categoria OS 30.

    Quindi resta confermato quanto riportato nella lettera di invito.


    In meriro alla possibilità di poter espletare il sopralluogo da persona delegata non dipendente dell’impresa. si rimanda a quanto previsto al punto 3.3.3 della lettera di invito che stabilsce quanto segue:
    … da un soggetto terzo purché munito di apposita procura notarile ...
     
    22/09/2020 11:35
  3. 22/09/2020 11:53 - Buongiorno,
    in riscontro alla Vs risposta riguardo sulla impossibilità di subappalatare al 100% la categoria OS30, si chiede se la scrivente impresa, invitata alla procedura in oggetto e non in possesso della categoria OS30, puo’ partecipare in ATI con impresa in possesso della categoria OS30.
    Si resta in atetsa di vs riscontro in merito.
    Cordiali saluti


    Si conferma che in applicazione dell’art. 48 c. 11 del D:lgs. 50/2016 il soggetto invitato sigolarmente può rispondere come ATI prchè ricopra il ruolo di capogruppo. 

    Pertanto il soggetto può partecipare in ATI con impresa in possesso della categoria OS30. Si rammenta il vincolo che il soggetto invitato deve mantenere il ruolo di capogruppo

     
    22/09/2020 12:18
  4. 29/09/2020 10:06 - Buongiorno
    con la presente si richiede se la polizza provvisoria deve essere presentata ?
    Grazie
    Distinti Saluti


    secondo quanto disposto dal D.L. 76/2020 come convertito con legge 120/2020 in caso di procdedure negoaziate non è richiesta la garanzia provvisoria salvo specifici casi, motivati, dove può essere richiesta nel limite massimo del 1% (cfr. art. 1 c. 4 della citata norma). 
    Quanto sopra specifciato è stato adottato per la gara in oggetto. 

    Pertano, per il caso di specie, non è richiesta garanzia provvisoria. Resta comunque l’obbligo del soggetto affidatario di presentare una garanzia definitiva su ricehista del comune
     
    29/09/2020 10:47

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it