Gara - ID 314

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Alatri
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
GARA SUA N. 6/2021   SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI, DEGLI IMMOBILI E DELLE STRUTTURE DI PROPRIETA’ E/O NELLA DISPONIBILITA’ DEL COMUNE DI ALATRI.
CIG8625373AF6
CUP
Totale appalto€ 211.500,00
Data pubblicazione 24/02/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 11 Marzo 2021 - 10:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 16 Marzo 2021 - 09:30 Apertura delle offerteMercoledi - 17 Marzo 2021 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 909192 - Servizi di pulizia di uffici
DescrizioneGARA SUA N. 6/2021 PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI, DEGLI IMMOBILI E DELLE STRUTTURE DI PROPRIETA’ E/O NELLA DISPONIBILITA’ DEL COMUNE DI ALATRI.
Struttura proponente COMUNE DI ALATRI
Responsabile del servizio ANTONIO AGOSTINI Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m disciplinare-servizio-pulizia-edifici.pdf - 1.20 MB
24/02/2021
File p7m capitolato-gara-appalto-pulizie-2021-2024.pdf - 207.36 kB
24/02/2021
File p7m relazione-tecnica-gara-pulizie.pdf - 72.71 kB
24/02/2021
File p7m duvri-alatri.pdf - 69.29 kB
24/02/2021
File doc modulo-a-1-domanda-di-partecipazione-e-dichiarazioni - 234.50 kB
24/02/2021
File doc modulo-atto-di-impegno- - 139.50 kB
24/02/2021
File doc modulo-ausiliaria - 135.00 kB
24/02/2021
File doc modulo-ausiliata- - 137.50 kB
24/02/2021
File doc modulo-offerta-prezzo-servizi - 127.50 kB
24/02/2021
File doc modulo-b-presa-visione-luoghi - 29.50 kB
24/02/2021
File pdf modello-dgue-11 - 1.26 MB
24/02/2021
File xml dgue-request-14 - 15.96 kB
24/02/2021
File pdf avviso-di-rettifica-termini-di-gara - 113.27 kB
24/02/2021
File pdf elenco-personale-comune-di-alatri-pulizia-edifici - 292.86 kB
02/03/2021
File pdf delibera-n.-115-2016 - 155.09 kB
11/03/2021

Avvisi di gara

30/03/2021Avviso agli Utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/98968793411?pwd=c2ZUN3p2MEdtMkJqSHlRcEg1VVlFUT09 In caso di cad...
26/03/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: GARA SUA N. 6/2021   SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI, DEGLI IMMOBILI E DELLE STRUTTURE DI PROPRIETA’ E/O NELLA DISPONIBILITA’ DEL COMUNE DI ALATRI.
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 30 Marzo 2021 - 15:00...
17/03/2021Avviso agli Utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link:  https://studioamica-it.zoom.us/j/91741180874?pwd=ajZrQytWU2xub2N1TE45ak1xUDM2dz09 In caso di cad...
24/02/2021Modifica date procedura Aperta: GARA SUA N. 6/2021   SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI, DEGLI IMMOBILI E DELLE STRUTTURE DI PROPRIETA’ E/O NELLA DISPONIBILITA’ DEL COMUNE DI ALATRI.
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggetto A seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornate   Termine richieste chiarimenti 11/03/2021 10:00 Scadenza presentazione offerte 16/03/2021 09:30 Apertura dell...

Chiarimenti

  1. 01/03/2021 09:59 - Buongiorno, chiediamo cortesemente di conoscere l’elenco degli addetti alle pulizie in forza all’attuale ditta.

    In risposta al quesito in oggetto, abbiamo provveduto ad allegare ai documenti di gara il file con l’elenco personale impiegato dall’attuale gestore del servizio.
    02/03/2021 15:36
  2. 02/03/2021 12:29 - In riferimento alle 9 risorse impiegate, si richiede il livello di inquadramento ai fini della clausola sociale, oppure possiamo considerare tutti di 2° livello ?

    In risposta al quesito in oggetto, abbiamo provveduto ad allegare ai documenti di gara il file con l’elenco personale impiegato dall’attuale gestore del servizio.
     
    02/03/2021 15:49
  3. 01/03/2021 10:11 - Buongiorno, 
    ai fini del soddisfacimento dei Requisiti di capacità economico-finanziaria, avendo la nostra società rapporti con un solo istituto bancario, si puo’ presentare una sola referenza bancaria? 
    Si chiede altresì se ai fini del soddisfacimento dei Requisiti Di Capacità Tecnica E Professionale,il Possesso dei sistemi di tracciabilità della catena di approvvigionamento, debba essere provato in questa fase o sia sufficiente al momento dichiarare genericamente di esserne in possesso e fornirne e una relazione descrittiva solo in caso di aggiudicazione . 
     


    In merito al quesito n.1 si specifica quanto segue:
    Circa il punto 3.1.2 del disciplinare di gara, relativo al requisito indicato nella lettera f (“idonee dichiarazioni bancarie di almeno due istituti bancari o intermediari finanziari”) si specifica che, ai sensi dell’allegato XVII al codice appalti, di regola la capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata mediante una o più delle seguenti referenze:

    a) idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali;
    b) presentazione dei bilanci o di estratti di bilancio, qualora la pubblicazione del bilancio sia obbligatoria in base alla legislazione del paese di stabilimento dell'operatore economico;
    c) una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili.


    A riguardo, la giurisprudenza concorda nel dire che la presentazione di due referenze bancarie non può essere giudicato come un requisito “rigido”, poiché sussiste la necessità di contemperare l’esigenza della dimostrazione dei requisiti con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto. Questo significa che sussiste la necessità di prevedere soluzioni alternative, altrettanto valide, nel rispetto di quelle imprese che non siano in grado, per giustificati motivi, di presentare le referenze indicate (Consiglio di Stato, 22.11.2013 n. 5542; TAR Reggio Calabria, 06.06.2014 n. 236; TAR Palermo, 27.12.2016 n. 3134).
    Pertanto, in alternativa alle due dichiarazioni bancarie, può essere allegata idonea copertura assicurativa contro rischi professionali oppure apposita documentazione comprovante il fatto che l’operatore economico si serve esclusivamente di un istituto bancario o dichiarazione attestante il fatturato globale purché idoneo a dimostrare la capacità economica e finanziaria dell’operatore partecipante.

    In merito al quesito n. 2 si chiarisce che, in materia di requisiti di capacità tecnica e professionale, il punto 3.1.3 del disciplinare di gara richiede espressamente che La comprova del requisito sia fornita mediante apposita relazione descrittiva del sistema di tracciabilità di tutti gli approvvigionamenti.
     
    02/03/2021 15:51
  4. 02/03/2021 12:43 - si chiede di chiarire il punto 4.1.1 a) la relazione dovra essere composta da n. 30 cartelle, cosa si intende per cartelle, facciate ? la copertina e l’indice sono escluse da questo numero ?
    per la parte aspetti migliorativi chiarire quante cartelle o facciate sono richieste


    Per n. 30 cartelle si intende n. 30 facciate A4 e sono esclusi indice e copertina. Ad ogni modo si specifica che Il numero totale delle cartelle richieste per la relazione descrittiva dell’offerta tecnica costituisce alta e forte raccomandazione, ancorché non vincolante ai fini dell’ammissione dell’Offerta tecnica; il numero delle cartelle, può essere liberamente distribuito tra gli elementi in base alle necessità dell’offerente, con raccomandazione relativa al numero totale delle cartelle.
     
    02/03/2021 15:57
  5. 03/03/2021 13:08 - Sichiede di specificare se il modello oraganizzativo e di gestione  231, puo’ sostituire la certificazione richiesta SA800 richiesta.

    In merito al quesito posto si specifica quanto segue:
    • Ai sensi dell’art. 68 comma 7 Codice Appalti “Quando si avvalgono della possibilità di fare riferimento alle specifiche tecniche di cui al comma 5, lettera b), le amministrazioni aggiudicatrici non possono dichiarare inammissibile o escludere un'offerta per il motivo che i lavori, le forniture o i servizi offerti non sono conformi alle specifiche tecniche alle quali hanno fatto riferimento, se nella propria offerta l'offerente dimostra, con qualsiasi mezzo appropriato, compresi i mezzi di prova di cui all'articolo 86, che le soluzioni proposte ottemperano in maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche tecniche”.
    • Avuto riguardo al c.d. principio di equivalenza codificato dall’art. 87 comma 1 D.lgs. 50/2016 (in virtù del quale è ammessa la produzione in gara di certificati equivalenti nonché di “altre prove relative all’impiego di misure equivalenti di garanzia della qualità”), inequivocabilmente mirato ad assicurare la più ampia partecipazione degli operatori economici alle gare d’appalto pubbliche, in condizioni di parità e non discriminazione, deve riconoscersi ai partecipanti alle gare stesse la facoltà di provare con ogni mezzo ciò che costituisce oggetto della certificazione richiesta dalla stazione appaltante.
    In definitiva è consentito presentare una certificazione ritenuta analoga a quella richiesta dal disciplinare di gara, con la precisazione che è onere del partecipante dimostrarne l’equivalenza, in merito alla cui valutazione la stazione appaltante dispone del più ampio potere discrezionale.
     
    05/03/2021 10:47
  6. 03/03/2021 13:15 - Con la presente si richiede se le ore settimanali indicate nella relazione tecnica possono considerarsi obbligatorie o possono essere modificate.
     


    In risposta al quesito si chiarisce che è ben possibile modificare le ore settimanali richieste nella relazione tecnica purché, con la propria organizzazione aziendale, l’impresa partecipante garantisca una prestazione di pari livello o superiore.
     
    05/03/2021 10:47
  7. 03/03/2021 17:53 - Gentilissimi,
    a seguito dell’analisi di fattibilità posta in essere dallo scrivente Operatore Economico, il costo orario risulta alquanto basso ( € 211.500,00 / 17.472= €/h 12,10 ).
    La presente per chiedere conferma che il costo orario è da considerarsi ammontante ad  €/h 12,10 e, nel caso di risposta affermativa, per richiedere le motivazioni sottese.

     


    In riferimento al quesito posto si specifica quanto segue:
    • Negli appalti di servizi è onere dell’Ente predisporre un progetto dello stesso (Cfr. art. 23 c. 15).
    • In relazione ai servizi progettati, è onere dello stesso Ente prevedere la stima del costo della manodopera inerente al servizio progettato (cfr. art. 23 c. 16).
    Pertanto la manodopera è legata al servizio richiesto. In vero, qualora l’Ente richiedesse un servizio di pulizia giornaliero la manodopera avrebbe un costo diverso dal caso invece di un servizio che prevede una pulizia ogni due giorni (si tratta di un mero esempio).
    Tanto premesso, nel caso di specie, Il Comune di Alatri al fine di assicurare la continuità del servizio e promuovere la stabilità occupazione e i livelli occupazionali attualmente impegnati nel servizio di pulizia, si è avvalso di quanto previsto dall'art.50 del D.lgs. 50/2016 ovvero la c.d. “Clausola Sociale”.
    Ne consegue che l'impresa subentrante dovrà assicurare i livelli occupazionali, procedendo all’assunzione del personale già in forza nell’impresa cessante. Il tutto in considerazione delle esigenze tecnico organizzative e di manodopera previste per l’esecuzione del servizio e dalle migliorie proposte e in armonia con l’organizzazione d’impresa della ditta aggiudicataria.
     
    05/03/2021 10:49
  8. 04/03/2021 14:34 - Buona sera, con la presente si chiede se è possibile avvalersi di altra società per il possesso della certificazione SA 8000. Mentre se in caso di ATI il possesso della SA 8000 deve essere posseduto da entrambe le società o solo dalla mandataria/capogruppo.
     


    In merito al quesito proposto si specifica quanto segue:
    • È ammesso l’istituto dell’avvalimento per la dimostrazione del possesso della certificazione SA 8000.
    • In caso di ATI, la certificazione richiesta deve essere posseduta da tutte le società facenti parte del raggruppamento.
    05/03/2021 10:50
  9. 04/03/2021 14:48 - Buona sera,
    con la presente si chiede se i requisiti a pag. 23 punto 3.1.4 del bando di gara sono obbligatori o meno atteso che nella domanda di partecipazione viene riportato:  SEGNALA
    ai sensi dell’art. 93, c. 7, del Codice ,
     o di essere in possesso, così come si evince dalla documentazione presentata:
    della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO9000;
    • di registrazione al sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS), ai sensi del regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009;
    • di certificazione ambientale ai sensi della norma UNI ENISO14001;
    • del marchio di qualità ecologica dell'Unione europea (Ecolabel UE) ai sensi del regolamento (CE) n. 66/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009,  in relazione ai beni o servizi che costituiscano almeno il 50 per cento del valore dei beni e servizi oggetto del contratto stesso;
    •  che sviluppano un inventario di gas ad effetto serra ai sensi della norma UNI EN ISO 14064-1 o un'impronta climatica (carbon footprint) di prodotto ai sensi della norma UNI ISO/TS 14067;
    • di  rating di legalità e rating di impresa o della attestazione del modello organizzativo, ai sensi del decreto legislativo n. 231/2001 o di certificazione social accountability 8000, o di certificazione del sistema di gestione a tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, o di certificazione OHSAS 18001, o di certificazione UNI CEI EN ISO 50001 riguardante il sistema di gestione dell'energia o UNI CEI 11352 riguardante la certificazione di operatività in qualità di ESC (Energy Service Company) per l'offerta qualitativa dei servizi energetici e per gli operatori economici in possesso della certificazione ISO 27001 riguardante il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni.  


     
     


    In risposta al quesito posto si chiarisce che i requisiti indicati al punto 3.1.4 del disciplinare non sono prescritti ai fini della valida partecipazione alla gara, trattandosi di certificazioni non obbligatorie, che tuttavia possono essere allegate alla documentazione prodotta dall’offerente in sede di offerta qualora possedute.
     
    05/03/2021 10:51
  10. 04/03/2021 14:59 - Buona sera, con riferimento a pag. 36 del bando di gara si chiede di specificare cosa si intende per: certificazioni di organismi accreditati o istituti indipendenti.
    Inoltre si chiede se il possesso della SA 8000 deve essere dimostrato mediante certificazione o anche documentazione equivalente secondo l’art. 87 del DLgs 50/2016.
     


    In merito al quesito n.1 si chiarisce che:
    • Le certificazioni sotto accreditamento assicurano la conformità di sistemi, processi, prodotti, servizi e persone ai requisiti fissati dalle norme e dagli standard internazionali e garantiscono il rispetto, da parte di professionisti, imprese e organizzazioni pubbliche, dei requisiti previsti dalle norme e dagli standard internazionali riguardo la conformità di prodotti, servizi, processi, sistemi e persone. Dunque l'accreditamento è l'attestazione, da parte di un Ente che agisce quale garante super partes, della competenza, indipendenza e imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura.
    Circa il quesito n.2 si specifica quanto segue:
    -              Ai sensi dell’art. 68 comma 7 Codice Appalti “Quando si avvalgono della possibilità di fare riferimento alle specifiche tecniche di cui al comma 5, lettera b), le amministrazioni aggiudicatrici non possono dichiarare inammissibile o escludere un'offerta per il motivo che i lavori, le forniture o i servizi offerti non sono conformi alle specifiche tecniche alle quali hanno fatto riferimento, se nella propria offerta l'offerente dimostra, con qualsiasi mezzo appropriato, compresi i mezzi di prova di cui all'articolo 86, che le soluzioni proposte ottemperano in maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche tecniche”.
    -              Avuto riguardo al c.d. principio di equivalenza codificato dall’art. 87 comma 1 D.lgs. 50/2016 (in virtù del quale è ammessa la produzione in gara di certificati equivalenti nonché di “altre prove relative all’impiego di misure equivalenti di garanzia della qualità”), inequivocabilmente mirato ad assicurare la più ampia partecipazione degli operatori economici alle gare d’appalto pubbliche, in condizioni di parità e non discriminazione, deve riconoscersi ai partecipanti alle gare stesse la facoltà di provare con ogni mezzo ciò che costituisce oggetto della certificazione richiesta dalla stazione appaltante.
    In definitiva è consentito presentare una certificazione ritenuta analoga a quella richiesta dal disciplinare di gara, con la precisazione che è onere del partecipante dimostrarne l’equivalenza, in merito alla cui valutazione la stazione appaltante dispone del più ampio potere discrezionale.
     
    05/03/2021 10:52
  11. 05/03/2021 14:21 - Buona sera si chiede se è possibile presentare la OHSAS 18001 in sostituzione della SA 8000.
     


    In merito al quesito posto si specifica quanto segue:
    -              Ai sensi dell’art. 68 comma 7 Codice Appalti “Quando si avvalgono della possibilità di fare riferimento alle specifiche tecniche di cui al comma 5, lettera b), le amministrazioni aggiudicatrici non possono dichiarare inammissibile o escludere un'offerta per il motivo che i lavori, le forniture o i servizi offerti non sono conformi alle specifiche tecniche alle quali hanno fatto riferimento, se nella propria offerta l'offerente dimostra, con qualsiasi mezzo appropriato, compresi i mezzi di prova di cui all'articolo 86, che le soluzioni proposte ottemperano in maniera equivalente ai requisiti definiti dalle specifiche tecniche”.
    -              Avuto riguardo al c.d. principio di equivalenza codificato dall’art. 87 comma 1 D.lgs. 50/2016 (in virtù del quale è ammessa la produzione in gara di certificati equivalenti nonché di “altre prove relative all’impiego di misure equivalenti di garanzia della qualità”), inequivocabilmente mirato ad assicurare la più ampia partecipazione degli operatori economici alle gare d’appalto pubbliche, in condizioni di parità e non discriminazione, deve riconoscersi ai partecipanti alle gare stesse la facoltà di provare con ogni mezzo ciò che costituisce oggetto della certificazione richiesta dalla stazione appaltante.
    In definitiva è consentito presentare una certificazione ritenuta analoga a quella richiesta dal disciplinare di gara, con la precisazione che è onere del partecipante dimostrarne l’equivalenza, in merito alla cui valutazione la stazione appaltante dispone del più ampio potere discrezionale.
     
    05/03/2021 16:36
  12. 04/03/2021 13:23 - ATTUALE FORNITORE DEL SERVIZIO
    In ottemperanza alla legge 241/90 e s.m.i. si chiede di conoscere il nominativo dell’attuale fornitore del servizio, gli attuali prezzi di gestione del servizio oggetto di gara nonché copia della precedente delibera di aggiudicazione del servizio oggetto di appalto. In alternativa si richiedono riferimenti per consultazione nel sito istituzionale sezione amministrazione trasparente


    In merito al quesito si specificano le seguenti referenze:
    - attuale gestore del servizio ECOCLEANER SAS di Rita Fiore C.F. FRIRTI66E56F839E Via Nuova San Rocco Capodimonte - Napoli
    delibera di Giunta Comunale n. 115 del 5 luglio 2016 
    05/03/2021 16:38
  13. 05/03/2021 15:56 - Salve si richiede quano segue:
    1) Per i bagni pubblici è da considerare solo la pulizia o anche l’apertura e la chiusura degli stessi??
    2) Si prega di confermare che la frequenza della pulizia di tutte le strutture è trisettimanale 
     


    1. Per i bagni pubblici, oltre alla pulizia, si deve considerare anche l’apertura e la chiusura così come riportato nei documenti di gara: bagni pubblici (Via Roma e Piazza Regina Margherita) apertura dal 01.11 al 31.03 dalle ore 8.00 alle ore 18.00 / dal 01.04 al 31.10 dalle ore 8.00 alle ore 20.00) bagni aree mercatali Loc. Chiappitto (venerdì mattina) / Loc. Tecchiena (lunedì mattina) . Allo stato attuale l’apertura avviene alle ore 7.00 e la chiusura alle ore 17.00.
     
    1. La attuale frequenza delle pulizie è riportata nei documenti di gara ed è la seguente:
     
    Unita Ore settimanali svolte Luogo di servizio / n. volte di impegno settimanale
    1 20 Delegazione Tecchiena (3) bagni mercato (2) bagni pubblici (7)
    2 16 Ufficio tecnico (5)
    3  7,5 Ufficio tecnico (3)
    4 11,5 Palazzo giudice di pace/ servizi sociali (2) ufficio commercio (2)
    5 11 Palazzo Conti Gentili IV Piano (3)
    6 17 Palazzo giudice di pace/ servizi sociali (5) Anagrafe (3)
    7 9 Comando Polizia Locale (3)
    8 8,5 Polivalente Piazza Nassiriya (3) Ufficio scuola (1)
    9 11,5 Palazzo giudice di pace/ servizi sociali (3) Ludoteca (2) Autoparco (1)

     
    08/03/2021 08:56
  14. 08/03/2021 12:43 - Si chiede cosa si intende per:
    1. di non aver in corso di esecuzione ulteriori contratti per servizi sociali nell'ambito del medesimo territorio (distretto socio - assistenziale A per Comune di Alatri) derivanti dall'azione di coordinamento del presente accordo quadro
    nella domanda di partecipazione.
     


    In merito al quesito posto, si chiarisce che si tratta di un  mero refuso di stampa relativo ad un altro affidamento, che dunque non va tenuto in considerazione. Ci scusiamo per il diasagio.
    08/03/2021 15:45
  15. 08/03/2021 12:44 - Si chiede cosa si intende per:
    1. di non aver in corso di esecuzione ulteriori contratti per servizi sociali nell'ambito del medesimo territorio (distretto socio - assistenziale A per Comune di Alatri) derivanti dall'azione di coordinamento del presente accordo quadro
    nella domanda di partecipazione.
    In attesa saluti


    In merito al quesito posto, si chiarisce che si tratta di un mero refuso di stampa relativo ad altro affidamento, che pertanto non va tenuto in considerazione. Ci scusiamo per il disagio.
    08/03/2021 15:48
  16. 08/03/2021 12:44 - Si chiede cosa si intende per:
    1. di non aver in corso di esecuzione ulteriori contratti per servizi sociali nell'ambito del medesimo territorio (distretto socio - assistenziale A per Comune di Alatri) derivanti dall'azione di coordinamento del presente accordo quadro
    nella domanda di partecipazione.


    In merito al quesito posto, si chiarisce che si trastta di un mero refuso di stampa relativo ad altro affidamento, che pertanto non va tenuto in consierazione. Ci scusiamo per il disagio.
    08/03/2021 15:52
  17. 10/03/2021 11:36 - Spett. le Stazione Appaltante
    con la presente si chiede di confermarci che si può utilizzare il DGUE aggiornato scaricabile dal MIT (Ministero delle Infrastutture e Trasposti) editabile?






     


    In merito al quesito posto, si chiarisce che è possibile utilizzare il modello DGUE scaricabile dal MIT purchè aggiornato e quindi comprensivo di tutti i commi dell’art. 80 D.lgs. 50/2016.
    10/03/2021 13:06
  18. 09/03/2021 11:26 - Buongiorno,
    si chiede, essendo Alatri zona rossa, se è possibile rimandare i sopralluoghi e la scadenza della gara atteso che l’inizio dell’appalto è previsto per il 1 luglio.
     


    In riferimento al quesito posto si specifica quanto segue:
    atteso che l’ultimo DPCM emanato per fronteggiare l’emergenza sanitaria COVID 19 consente, per le zone rosse, gli spostamenti necessari e/o giustificati da motivi lavorativi, la Stazione Appaltante non ravvisa i presupposti per posticipare il termine di scadenza della gara, nè per rimandare i sopralluoghi che, di fatto, possono svolgersi normalmente utilizzando tutte le dovute accortezze imposte dalla situazione emergenziale.
    10/03/2021 16:13
  19. 08/03/2021 09:44 - Buongiorno,
    essendo quasi tutta l’Italia zona rossa, si chiede se è possibile rimandare ad altre date i sopralluoghi e di conseguenza la scadenza della gara atteso che l’appalto ha inizio 01/07/2021.


    In riferimento al quesito posto si specifica quanto segue:
    atteso che l’ultimo DPCM emanato per fronteggiare l’emergenza sanitaria COVID 19 consente, per le zone rosse, gli spostamenti necessari e/o giustificati da motivi lavorativi, la Stazione Appaltante non ravvisa i presupposti per posticipare il termine di scadenza della gara, nè per rimandare i sopralluoghi che, di fatto, possono svolgersi normalmente utilizzando tutte le dovute accortezze imposte dalla situazione emergenziale.
    10/03/2021 16:16
  20. 10/03/2021 12:56 - Si richiede copia delibera di Giunta Comunale n. 115 del 5 luglio 2016 in quanto nella Sezione Amministrazione Trasparente/Albo Pretorio è possibile risalire solo ai documenti dal 2017 ad oggi. 

    In risposta al quesito, si allega la delibera richiesta tra la documentazione di gara.
    11/03/2021 09:00
  21. 10/03/2021 14:03 - Buongiorno,
    si chiede se è possibile dimostrare il requisito a pag. 22 del disciplinare Lett. D “Esecuzione negli ultimi tre anni di almeno due servizi di pulizia di edifici aperti al pubblico la cui superficie pulita sia di almeno 3.000 mq complessivi a prescindere dal numero di strutture trattate” mediante autocertificazione.

     


    In relazione al quesito posto, si specifica che è possibile dichiarare, mediante autocerificazione, il possesso del requisito di capacità professionale indicato nel disciplinare di gara (“esecuzione negli utlimi tre anni di almeno due servizi di pulizia edifici aperti al pubblico la cui superficie sia di almeno 3.000 mq complessivi”), ferma restando la necessità di compilare il MODELLO A1 in tutti i campi richiesti e con le opportune specificazioni.
    In ogni caso si chiarisce che, ai sensi dell’art. 32, comma 7 codice appalti,  L’aggiudicazione diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti.
    11/03/2021 09:06
  22. 10/03/2021 17:17 - 1)Al fine di poter predisporre una offerta dettagliata ed eventualmente migliorativa rispetto a quanto previsto dal CSA,
    in riferimento alle strutture elencate nell’art. 2 del Capitolato Speciale d’Appalto, per le quali sono state dettagliate le superfici in mq,
    si chiede di conoscere la frequenza settimanale degli interventi, considerando che non vi è corrispondenza con tutti i luoghi elencati  nel chiarimento n.13 del 05/03/2021;

    2) Si chiede se sia prevista la fornitura di materiale igienico sanitario. In caso di riscontro positivo si chiede di specificare il numero di impiegati, possibilmente distinti come uomo e donna.
     
     


    In risposta al quesito posto, si comunica la seguente tabella riepilogativa con indicazione, per ogni struttura, del numero degli addetti, quanti sono part-time, il numero delle donne presenti e la attuale frequenza settimanale degli interventi. Si sottolinea quanto esplicitato dall’art. 3 comma 6 del CSA “La ditta aggiudicataria dovrà eseguire puntualmente e con la massima cura gli interventi di pulizia, con le modalità indicate nel presente capitolato. Si precisa che la ditta dovrà redigere un piano settimanale degli interventi che dovrà essere allegato alla offerta tecnica”. Inoltre, sulla base di quanto previsto dall’art. 4 comma 4 del CSA, è a carico della ditta la fornitura del materiale igienico sanitario:

    ID
     

    Descrizione
     

    N.addetti di cui part time

    Addetti donne

     Frequenza settimanale
    1
     
    Palazzo Conti Gentili (quarto piano)
    Palazzo C. Gentili Uff. scuola (p. terra)
    18                              4

    2                                2
    10

    1
    3

    1
    2
    Ufficio Tecnico, Ambiente, Urbanistica

    22                               8

    10
    3 pulizie generali + 2 solo bagni
    3
     

    Uffici Demografici (sede centrale)

    5                                 1

    5

    5
    4
     
    Servizi Sociali
    Uffici Giudice di Pace –
    Uffici protocollo e personale
    10                               7
    4                                 2
    6                                 0
    9
    3
    5

    5
    5
     

    Uffici Polizia Municipale

    16                                2

    13

    3

    6

    Sede Polivalente

    3                                  1

    3

    5
    7
     
    Sede Largo Graziosi
    Ufficio Attività produttive

    4                                   0

    0

    2
    8
     
    Delegazione Comunale – Tecchiena
    (Ufficio anagrafe e Ufficio scuola)
    6                                   5 4 3
    9
     

    Autoparco (sede operai)

    7                                    0

    0

    2
    10 n. 2 Bagni aree mercato     Apertura, chiusura e pulizia 1 volta a settimana (lun e ven)
    11 n. 2 bagni pubblici     Apertura, chiusura e pulizia intera settimana
    12
     

    Ludoteca

    2*                                  2
    • Dipendenti cooperativa

    2

    2
    12/03/2021 12:12
  23. 10/03/2021 18:38 - 1)Si chiede se sia un refuso il monte ore settimanali svolte, indicato nella Relazione Tecnica della
    documentazione di gara, che sviluppa un totale di 112 h/sett. e 
    che non corrisponde al  totale delle ore settimanali comunicate dalla ditta uscente pari a 104 h/sett.
    2) Si chiede se vi sia un monte ore minimo inderogabile da rispettare;
    3) Si chiede se vi siano delle differenze di superfici da trattare o di prestazioni da eseguire rispetto alla precedente procedura di gara
    4) Si chiede di chiarire se gli interventi di pulizia e relativa apertura e chiusura dei bagni delle aree mercatali (ID 11.3, 11.4) sia prevista 1 o 2 volte alla settimana
    5) Si chiede di precisare se l’ufficio Tecnico, Ambiente e Urbanistica sito in Via Circonvallazione (ID 2) preveda interventi ordinari 5 o 3 volte a settimana
    6) Si chiede di precisare con quale frequenza veda previsto l’intervento ordinario presso gli uffici demografici (ID 3)


    In merito a tutti i quesiti posti, si specifica quanto segue:
    1. Le differenze di monte ore indicato nella relazione tecnica e nella tabella comunicata dalla ditta uscente sono dovute a modifiche apportate al servizio in questa fase emergenziale. In ogni caso, si rimanda a quanto esplicitato nella risposta al quesito inerente alla stima del costo manodopera, ossia:
     La tabella indica il costo della manodopera stimata dalla stazione appaltante come da progetto di gara, ai sensi dell’art. 23 comma 16 del D. Lgs 50/2016. Si precisa che le imprese concorrenti nella offerta economica, dovranno indicare il costo stimato sulla base della propria organizzazione aziendale e che tale costo potrà essere differente in aumento o diminuzione rispetto alla stima della stazione appaltante.

    2. Si rinvia alla risposta di cui sopra.

    3. Per la risposta al quesito si rinvia all’art. 2 del CSA
    in cui è previsto che: “Si precisa che l’Amministrazione Comunale potrà modificare il contratto nei casi di trasferimento, temporanea indisponibilità per lavori di ristrutturazione, soppressione di uffici, riduzione o ampliamento dei locali. Di tale circostanza il Comune darà avviso alla Ditta appaltatrice dieci giorni prima della data in cui dovrà procedersi alla modifica del contratto. Nel caso di modifica in aumento o diminuzione delle superfici e delle frequenze dei locali e spazi da pulire di un qualsiasi immobile oggetto del servizio, il rispettivo compenso su base annua sarà aumentato o diminuito in rapporto al prezzo dell'appalto in essere e alla superficie dei locali. Nel caso di nuovi locali il prezzo sarà parificato a quello dell'immobile già rientrante nel servizio che per attività, vetustà, e caratteristiche ambientali, risulti più simile secondo il giudizio del Responsabile del Settore, in accordo con l'impresa appaltatrice”.

    4.  Nel comune di Alatri si svolgono 2 mercati settimanali, 1 nella area di Tecchiena il lunedì ed 1 nella area nei pressi dell’Ospedale San Benedetto il venerdì. Quindi per ogni bagno l’intervento è per una volta a settimana.

    5. Allo stato attuale in questi immobili (Ufficio Tecnico, Ambiente e Urbanistica) viene effettuata per 3 volte a settimana nei giorni dispari la pulizia generale e per 2 volte a settimana il martedì ed il giovedì la sola pulizia dei servizi igienici.

    6. Attualmente la frequenza degli interventi presso gli uffici demografici ubicati nella sede centrale di Piazza Santa Maria Maggiore è di 5 volte a settimana dal lunedì al venerdì.
     
    12/03/2021 12:20
  24. 10/03/2021 12:33 - Buongiorno,
    in riferimento alla procedura in oggetto, con la presente si pongono i seguenti chiarimenti;
    1. è previsto l’assorbimento del personale attualmente in forza? in caso positivo si chiede il numero degli operatori in forza, il CCNL di applicazione con relativo livello in inquadramento;
    2. è prevista la fornitura a carico dell’impresa esecutrice dei servizi del materiale igienico sanitario di consumo (carta igienica/sapone liquido/carta mani), in caso positivo si chiede il numero medio giornaliero delle persone che giornalmente frequentano le strutture;
    3. si chiede il monte ore minimo da garantire; 
    4. Si chiere l’importo delle Spese di Pubblicazione;
    5. Si richiedono gli orari di apertura e chiusura delle altre sedi oggetto dell’Appalto, oltre quelli dei bagni già indicati nella Relazione Tecnica;
    6. Si chiede di confermare che, in allegato alla relazione dell’offerta tecnica, si possano presentare 12 schede in formato  A4 anziché 3 schede in formato A2.


    In merito ai quesiti posti, si chiarisce quanto segue:
    1. Si è prevista la c.d. CLAUSOLA SOCIALE che impone l’assorbimento del personale attualmente in forza. In merito al numero di operatori attualmente in forza e al relativo livello di inquadramento sirinvia al file ELENCO PERSONALE impiegato dall’attuale gestore del servizio (presente tra gli allegati di gara).
    2. Sulla base di quanto previsto dall’art. 4 comma 4 del CSA, è a carico della ditta la fornitura del materiale igienico sanitario.
    3. In risposta ai quesiti n. 2,3 e 5 si veda la tabella riepilogativa allegata in risposta al quesito n. 24,  con indicazione, per ogni struttura, del numero degli addetti, quanti sono part-time, il numero delle donne presenti e la attuale frequenza settimanale degli interventi. Si precisa quanto esplicitato dall’art. 3 comma 6 del CSA “La ditta aggiudicataria dovrà eseguire puntualmente e con la massima cura gli interventi di pulizia, con le modalità indicate nel presente capitolato. Si precisa che la ditta dovrà redigere un piano settimanale degli interventi che dovrà essere allegato all’offerta tecnica”.
    4. Le spese per la pubblicazione obbligatoria della gara ammontano presumibilmente ad euro 1.200 come puntualmente indicato nel disciplinare di gara.
    5. In relazione all’offerta tecnica si specifica che le schede e il numero complessivo di cartelle richieste dal disciplinare costituisce una mera raccomandazione, introdotta allo scopo di evitare relazioni prolisse, ma non è vincolante ai fini della ammissione dell’offerta.
    12/03/2021 12:45
  25. 03/03/2021 09:04 - SI ALLEGA FILE

    In risposta a quanto richiesto si specifica quanto segue:
    1. Scatti di anzianità maturati e maturandi :I dipendenti sono assunti tutti dal 01/01/2017 (con esclusione di un dipendente assunto il 01/07/2019) con la qualifica di operaio pulitore 2° livello
    2. Livelli di inquadramento 2° livello
    3. Mansione – Addetta Pulizie
    4. CCNL applicato Impresa di pulizia e sevizi/integrati/multiservizi
    5.  Monte ore settimanale 104
    6. Tipologia di contratto: I dipendenti sono assunti tutti a tempo parziale indeterminato
    7. Presenza di eventuali migliorie ad personam o superminimi assorbibili o non assorbibili: Nessun accordo diverso dal contratto
    8. Presenza di eventuali operatori in malattia, aspettativa o maternità o altro: Tali dati saranno forniti in caso di passaggio di cantiere

    Il nome dell’attuale gestore del servizio è stato già segnalato sul sito. 
    Per ogni ulteriore chiarimento si veda il file “ELENCO PERSONALE” impiegato dall’attuale gestore (presente tra gli allegati di gara).
     
    12/03/2021 12:52

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it