Gara - ID 468

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
GARA PROVINCIA N. 14/2021 –    PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO ALL’ACCERTAMENTO E ALLA RICOSTRUZIONE DEL CREDITO SCATURENTE DAL TRIBUTO PER L’ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI TUTELA, PROTEZIONE E IGIENE DELL’AMBIENTE (TEFA) IN FAVORE DELLA PROVINCIA DI FROSINONE.
CIG8894960134
CUP
Totale appalto€ 280.000,00
Data pubblicazione 16/11/2021 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 02 Dicembre 2021 - 10:00
Scadenza presentazione offerteSabato - 04 Dicembre 2021 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 06 Dicembre 2021 - 15:30
Categorie merceologiche
  • 666 - Servizi di tesoreria
DescrizioneGARA PROVINCIA N. 14/2021 –    PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO ALL’ACCERTAMENTO E ALLA RICOSTRUZIONE DEL CREDITO SCATURENTE DAL TRIBUTO PER L’ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI TUTELA, PROTEZIONE E IGIENE DELL’AMBIENTE (TEFA) IN FAVORE DELLA PROVINCIA DI FROSINONE.
Struttura proponente PROVINCIA DI FROSINONE
Responsabile del servizio ANDREA DI SORA Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf disciplinare-gara-servizio-tefa - 958.57 kB
16/11/2021
File pdf capitolato-doneri-servizio-tefa- - 267.00 kB
16/11/2021
File doc modulo-a-1-domanda-di-partecipazione-e-dichiarazioni - 227.50 kB
16/11/2021
File doc modulo-offerta-ribasso-con-prezzo - 133.50 kB
16/11/2021
File doc modulo-atto-di-impegno- - 137.50 kB
16/11/2021
File doc modulo-ausiliata-servizi - 136.50 kB
16/11/2021
File doc modulo-ausiliaria-servizi - 134.50 kB
16/11/2021
File xml dgue-request - 15.47 kB
16/11/2021
File pdf modello-dgue - 1.24 MB
16/11/2021

Chiarimenti

  1. 23/11/2021 13:30 - In riferimento alla procedura in oggetto, al fine di una corretta valutazione della documentazione di gara, si richiedono i seguenti chiarimenti:
    1. Con riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui all’art. 3.1.3 del Disciplinare di gara, si chiede di chiarire se si tratta di un refuso il requisito A) “disporre di almeno uno sportello di ricezione al pubblico nel territorio di ciascuno dei seguenti Comuni:
    Frosinone e/o comuni limitrofi (al fine di garantire un’adeguata copertura sull’intero territorio provinciale del servizio in oggetto)”. Infatti tale requisito è inconferente con la tipologia di servizio oggetto di gara, i cui soggetti passivi non sono una platea indistinta di contribuenti bensì i Comuni della provincia di Frosinone. Inoltre tale requisito confligge con quanto previsto dal Capitolato speciale d’appalto all’art. 6 “Il soggetto affidatario dovrà inoltre:
    - Assicurare la presenza presso gli uffici della Provincia di Frosinone per le attività
    necessarie all’espletamento delle attività oggetto di affidamento, ivi compreso l’eventuale
    confronto con i soggetti coinvolti nel procedimento di recupero del credito TEFA;
    - Non svolgere attività libero professionale tale da porsi in posizione di conflitto di interessi
    rispetto all’attività oggetto dell’incarico conferito.
    Le attività oggetto di affidamento dovranno essere espletate da remoto. Esse potranno essere svolte presso gli uffici della Provincia di Frosinone, nell’ambito dell’ordinario orario di ufficio, in accordo con il Responsabile Unico del Procedimento e con il Dirigente del Settore, ogniqualvolta se ne presenti la necessità”.
     
    1. Con riferimento ai requisiti di capacità economica-finanziaria di cui all’art. 3.1.2 del Disciplinare di gara, si chiede di confermare che, il fatturato specifico richiesto si riferisce esclusivamente a servizi svolti negli ultimi tre esercizi finanziari (2018-2019-2020) aventi ad oggetto il supporto all’accertamento e alla ricostruzione del credito scaturente dal Tributo per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente (TEFA).
     
    1. Con riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui all’art. 4 del Disciplinare di  gara si chiede di chiarire le modalità di attribuzione del punteggio relativo al capitolo 7 (Certificazione di qualità aziendale attinenti alle attività di gara). Il successivo art. 5.1 contempla esclusivamente criteri di valutazione qualitativi e non quantitativi, pertanto non si comprende con quale modalità vengano assegnati ai concorrenti i 6 punti previsti.
     
    1. Si chiede di chiarire quanto previsto all’art. 2.6. del Disciplinare di gara “Contabilizzazione servizio” relativamente alla frase “Trattandosi di prestazioni a corpo il prezzo offerto rimane fisso e non può variare in aumento o in diminuzione, secondo la qualità e la quantità effettiva dei lavori eseguiti”. Tale chiarimento è necessario poiché dall’analisi dei documenti di gara si evince che il servizio è remunerato con un corrispettivo fisso ed uno ad aggio e pertanto non si tratta di una prestazione esclusivamente a corpo.
     
    1. Si chiede di confermare che quanto previsto a pagina 15 del modulo 1/A “domanda di partecipazione e dichiarazioni” relativamente alle dichiarazioni attinenti ai requisiti di gara ai punti L), M), N), O), si tratta di refuso. Si chiede pertanto di mettere a disposizione il modulo 1/A corretto.

     


    In risposta ai quesiti posti, si chiarisce quanto segue:
    1- In riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale si conferma quanto previsto al punto 3.1.3. lettera A del disciplinare di gara, perchè i soggetti passivi, pur non essendo una platea di contribuenti fisici, sono comunque contribuenti (enti pubblici) che possono ravvisare la necessità di un confronto visivo e cartaceo delle pratiche TEFA. Inoltre. tale requisito non confligge con quanto previsto dal Capitolato speciale d'appalto all'art. 6, perchè può presentarsi la neccessità di fare un confronto con i Comuni, la Provincia e la società aggiudicataria e tale confronto può effettuarsi da remoto oppure presso la sede della Provincia. Pertanto al fine di garantire un'adeguata copertura sull'intero territorio provinciale del servizio in oggetto, il concorrente dovrà disporre di almeno uno sportello di ricezione al pubblico nel territorio del Comune di Frosinone e/o nei comuni limitrofi.
    2- In merito ai requisiti di capacità economico-finanziaria, al punto 3.1.2. del disciplinare di gara, Il fatturato specifico richiesto è riferito a servizi analoghi a quello oggetto di gara realizzato negli ultimi tre esercizi finanziari,  e non a servizi identici.
    3- in riferimento a quanto previsto all'art.4 del capitolato speciale di appalto, il punteggio (max 6 punti) relativo ad eventuali certificazioni di qualità attinenti alle attività di gara sarà attribuito secondo un criterio quantitativo, più precisamente: ogni concorrente dovrà dichiarare quali e quante sono le certificazioni di qualità aziendale in proprio possesso attinenti alle attività di gara. Per essere valutata il concorrente dovrà dichiarare il motivo della attinenza delle certificazioni possedute alle attività di gara. In caso contrario le certificazioni non sararnno conteggiate. Al massimo numero di certificazioni di qualità aziendale attinenti in possesso del concorrente sarà dato il massimo dei punteggi. A tutti gli altri sarà dato un punteggio in base alle seguente formula:
    Punteggio = n° di certificati attinenti in possesso del concorrente / (numero massimo di certificazioni attinenti dichiarate in sede di gara) x 6.
    4- il servizio appaltato è inteso a corpo. L’aggio è un aggiunta al valore che sarà corrisposto per il corpo e pagato come valore percentuale dell’incassato e non in relazione ad un quantitativo di una specifica voce di servizio reso.
    5- Si conferma che quanto previsto a pag. 15 del modulo 1/A "domanda di partecipazione e dichiarazioni" ai punti L) M) N) O) si tratta di refuso. Si precisa, inoltre, che il “modello A1” è allegato in formato word proprio perchè editabile in base alle specifiche dichiarazioni che il concorrente intende rendere.
     
    30/11/2021 10:53
  2. 30/11/2021 12:23 - In riferimento alla procedura in oggetto, al fine di una corretta valutazione della documentazione di gara, si richiede il seguente chiarimento:
    1) Con riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui all’art. 3.1.3 del Disciplinare di gara, si chiede di chiarire se il suddetto requisito è soddisfatto mediante una dichiarazione del concorrente che, qualora aggiudicatario del servizio, si impegni a disporre di almeno uno sportello di ricezione al pubblico nel territorio di ciascuno dei seguenti Comuni: Frosinone e/o comuni limitrofi (al fine di garantire un’adeguata copertura sull’intero territorio provinciale del servizio in oggetto)”
     


    In riferimento al quesito posto,
    si conferma che il requisito di cui al punto 3.1.3 del Disciplinare di gara si ritiene soddisfatto mediante dichiarazione del concorrente che, qualora aggiudicatario del servizio, si impegni a disporre di almeno uno sportello di ricezione al pubblico nel territorio di ciascuno dei seguenti Comuni: Frosinone e/o comuni limitrofi.
    30/11/2021 12:36

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it