Gara - ID 237

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Arpino
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
GARA SUA N.  66/2020 SERVIZI DI RACCOLTA E TRASPORTO A TRATTAMENTO DEI RIFIUTI URBANI E DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NEL COMUNE DI ARPINO (FR)
 
CIG84452221AA
CUP
Totale appalto€ 2.688.092,22
Data pubblicazione 30/09/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 09 Novembre 2020 - 13:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 16 Novembre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 17 Novembre 2020 - 09:00
Categorie merceologiche
  • 90513 - Servizi di trattamento e smaltimento di rifiuti urbani e domestici non pericolosi
DescrizioneGARA SUA N.  66/2020 SERVIZI DI RACCOLTA E TRASPORTO A TRATTAMENTO DEI RIFIUTI URBANI E DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NEL COMUNE DI ARPINO (FR)
Struttura proponente Ufficio Tecnico
Responsabile del servizio Arch. Giuseppe Viscogliosi Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf allegato-1-calendario-di-raccolta - 690.13 kB
30/09/2020
File pdf capitolato-appalto-rifiuti-29.09.2020 - 1.25 MB
30/09/2020
File pdf allegato-4-personale-clausole-sociali - 705.88 kB
30/09/2020
File pdf allegato-2-elenco-utenze - 950.36 kB
30/09/2020
File pdf mud-2019 - 5.49 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-5 - 27.35 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-6 - 27.09 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-2 - 27.89 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-1 - 27.87 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-3 - 27.57 MB
30/09/2020
File pdf spazzamento-rav-area-4 - 27.60 MB
30/09/2020
File p7m disciplinare-di-gara-rifiuti-arpino.pdf - 2.37 MB
30/09/2020
File pdf disciplinare-di-gara-rifiuti-arpino - 2.37 MB
30/09/2020
File pdf modello-dgue - 140.20 kB
30/09/2020
File xml dgue-request - 12.19 kB
30/09/2020
File doc modulo-offerta-ribasso-con-prezzo-e-tabella - 128.00 kB
30/09/2020
File doc modulo-ausiliaria-servizi - 134.50 kB
30/09/2020
File doc modulo-atto-di-impegno- - 138.50 kB
30/09/2020
File doc modulo-ausiliata-servizi - 136.00 kB
30/09/2020
File doc modulo-a-1-domanda-di-partecipazione-e-dichiarazioni-servizio-aperta-22-luglio-2019 - 232.00 kB
30/09/2020
File pdf allegato-3-forniture - 575.32 kB
01/10/2020
File pdf allegato-6-computo-economico - 652.79 kB
01/10/2020
File pdf relazione-tecnica-rev-final - 2.24 MB
01/10/2020
File pdf allegato-2-elenco-utenze-rev - 975.87 kB
01/10/2020
File pdf allegato-5-manifestazioni - 569.13 kB
01/10/2020
File pdf scheda-tecnica-maxity - 355.37 kB
05/11/2020
File pdf allegato-4-personale-clausole-sociali - 706.38 kB
05/11/2020
File rar rifiuti-2018 - 572.97 kB
05/11/2020
File rar rifiuti-2019 - 1.26 MB
05/11/2020
File pdf tavola-inquadramento-isole-1-2-3 - 7.28 MB
12/11/2020
File pdf tavola-inquadramento-isole-4-5-6 - 2.85 MB
12/11/2020

Avvisi di gara

17/11/2020Avviso agli utenti!
A tutti coloro che fossero interessati alla partecipazione passiva della seduta pubblica della gara in oggetto potranno farlo cliccando il seguente link: https://studioamica-it.zoom.us/j/98591218401?pwd=NDV2UWRQL05CNDJHNnlTZ2MrYzJjdz09 In caso di cadut...
17/11/2020Avviso posticipazione orario di apertura.
Per motivi di ufficio l’orario di apertura della seduta pubblica è posticipato alle ore 10:30....
02/11/2020Modifica date procedura Aperta: GARA SUA N.  66/2020 SERVIZI DI RACCOLTA E TRASPORTO A TRATTAMENTO DEI RIFIUTI URBANI E DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NEL COMUNE DI ARPINO (FR)<br />  
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti09/11/2020 13:00Scadenza presentazione offerte16/11/2020 12:00Apertura delle offerte17/11/2020 ...

Chiarimenti

  1. 01/10/2020 09:09 - Spett.le  Ufficio Sua Provincia di Frosinone gara per il Comune di Arpino CIG 84452221AA con la presente chiediamo al fine di  poter partecipare alla gara il requisito di capacità tecnica e professionale pag 19   del disciplinare di gara al punto 3.1.3 relativo al certificato di aver svolto presso un comune di almeno 12.000 abitanti residenti possiamo avvalerci dell’art. 89 codice appalti pubblici  Avvalimento di altra Ditta per soddisfare il possesso del requisito di carattere economico ?
    Inoltre formuliamo un chiarimento alla richiesta pag 18 del disciplinare di gara lettera A relativo all’iscrizione di attività di gestione di raccolta nel caso che la ditta abbia iscrizione all’albo gestori ambientali cat. 1E nel rispetto dell’art.3 della deliberazione dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali n. 5 del 03/11/2016 precedente a tale data d’iscrizione puo’ soddisfare il requisito di idoneità professionale cosi come richiesto dal disciplinare di gara ?
    In attesa di riscontro porgiamo distinti saluti,



    Quesito 1.1.
    il requisito di capacità tecnica e professionale pag 19   del disciplinare di gara al punto 3.1.3 relativo al certificato di aver svolto presso un comune di almeno 12.000 abitanti residenti possiamo avvalerci dell’art. 89 codice appalti pubblici  Avvalimento di altra Ditta per soddisfare il possesso del requisito di carattere economico
    Secondo quanto previsto dall’art. 89 del D.Lgs. 50/2016 è possibile soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c), e quello del servizio svolto è tra questi,  necessari per partecipare ad una procedura di gara, e, in ogni caso, con esclusione dei requisiti di cui all'articolo 80, avvalendosi delle capacità di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento, a prescindere dalla natura giuridica dei suoi legami con questi ultimi.
    Resta però inteso che l'avvalimento non è ammesso per soddisfare il requisito dell'iscrizione all'Albo nazionale dei gestori ambientali di cui all'articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. (cfr. art. 89 c. 10)



    Quesito 1.2
    Se il concorrente è titolare di una iscrizione, che soddisfi i requisiti richiesti, rilasciata nel periodo transitorio di cui all’art.3 della Deliberazione dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali n°5 del 3 novembre 2016 in corso di validità è consentita la partecipazione.
    In caso contrario è necessario avere l’iscrizione a:
    - Categoria 1 e alle seguenti Sottocategorie di cui all’allegato D della Deliberazione dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali n. 5 del 03/11/2016, come modificata dalla Delibera n. 8 del 12/09/2017 per le iscrizioni successive all’entrata in vigore della Deliberazione n°5 del 3 novembre 2016: ·
    Sottocategoria D1 classe E o superiore.
    Sottocategoria D2 classe E o superiore. ·
    Sottocategoria D4 classe E o superiore. ·
    Sottocategoria D5 classe E o superiore. ·
    Sottocategoria D6 classe E o superiore.
    iscrizione attività di gestione dei centri di raccolta (Delibera n. 2 del 20/07/2009).  
     
    02/10/2020 10:16
  2. 22/10/2020 17:05 -
    1. in riferimento al punto 3.3.1 Garanzia provvisoria del Disciplinare di gara si chiede conferma che la stessa debba essere intestata alla Provincia di Frosinone per conto del Comune di Arpino, con Codice Fiscale 01633570609


    Il benefeciario della garanzia provvisoria è il comune di Arpino. Peratnto la garanzia deve essere intestata al comune di Arpino
    24/10/2020 09:43
  3. 16/10/2020 11:58 - Buongiorno,
    al fine di partecipare alla procedura di gara in questione, relativamente al requisito di capacità tecnica e professionale, di cui al punto 3.1.3, lett. f) del disciplinare di gara, si chiede se è possibile adempiere a tale requisito avendo servito più Comuni, per un totale di 12.000 abitanti residenti, anziché un solo Comune di 12.000 abitanti residenti.
    Restando in attesa di un cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.
     


    In riferimento al quesito si può partecipare anche se il concorrente ha gestitto più comuni per un bacino di almeno 12.000 abitanti residenti come definiti dall’ISTAT al 31 dicembre 2018 
    29/10/2020 10:30
  4. 16/10/2020 15:37 - Spett.le Ufficio S.U.A. Provincia di Frosinone
    al Capitolo 3 del Disciplinare di Gara (DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA), al paragrafo 3.1.3 lett. h) (REQUISITI DI CAPACITA’ TECNICA E PROFESSIONALE – Possesso dei mezzi specificati nei documenti progettuali) si legge testualmente: “...mezzi minimi indicati devono essere di nuova fabbrica entro 10 mesi dalla consegna dei servizi ed i mezzi che devono essere dedicati solo ed esclusivamente per i servizi di Isola del Liri.” 
    La presente chiede se la menzione del Comune di Isola del Liri si tratta di un mero refuso.
    In virtù di ciò si chiede anche se il requisito di CAPACITA’ TECNICA che riguarda lo svolgimento del servizio di Igiene Urbana presso un Comune con almeno 12.000 abitanti, anch’esso non sia un mero refuso facendo riferimento agli abitanti di Isola del Liri che secondo dati Istat risultano essere pari a 11.268, mentre il Comune di Arpino, come si evince anche dai documenti di Gara (allegato 2 – Elenco Utenze) fa riferimento ad una popolazione totale di 7.182 abitanti


    1. il riferimento al comune di Isola del Liri è un mero refuso di stampa.

    2. Premesso che in materia di requisiti di  ammissione alle gare di appalto della Pubblica Amministrazione, le norme  regolatrici, sia comunitarie che interne, prevedono fattispecie elastiche  strutturate su concetti non tassativi, indeterminati, che implicano per la loro  definizione da parte dell’interprete un rinvio alla realtà sociale (Consiglio  di Stato,  Sez. VI, sentenza n. 3448 del  4 giugno 2009). Conseguentemente, come già precisato anche dall’ANAC già AVCP ,  rientra nella discrezionalità dell’Amministrazione la fissazione di requisiti  di partecipazione ad una gara di appalto diversi, ulteriori e più restrittivi  di quelli legali, salvo però il limite della logicità e ragionevolezza degli  stessi  e della loro pertinenza e congruità  a fronte dello scopo perseguito, in modo tale da non restringere oltre lo  stretto indispensabile la platea dei potenziali concorrenti e da non  precostituire situazioni di assoluto privilegio (cfr. AVCP, parere n. 83 del 29  aprile 2010, Consiglio di Stato,  Sez. V,  sentenza n. 8914 del 29 dicembre 2009; Consiglio di Stato, Sez. VI, sentenza  n.2304 del 3 aprile 2007; Consiglio di Stato,   Sez. V, sentenza n. 6534 del 23 dicembre 2008; Consiglio di Stato,  Sez. V, sentenza n. 9305 del 31 dicembre  2003,  TAR Puglia Bari, Sez. I, n. 1511  del 28 aprile 2010; TAR Molise, Sez. I, n. 107, del 2 aprile 2008).

    Nel caso specifico l’ente ha stabilito che tra i requisiti per essere ammessi alla gara è ricompreso quello di aver svolto un servizio per un comune di almeno 12.000.  

    Si specifica che cocì come risposto al quesito n. 3 ossia è consentito qualificarsi anche  se il concorrente ha gestitto più comuni per un bacino di almeno 12.000 abitanti residenti come definiti dall’ISTAT al 31 dicembre 2018 

     
    29/10/2020 10:36
  5. 19/10/2020 15:22 - Salve,
    con riferimento alla partecipazione alla procedura di gara in questione, si chiedono i seguenti chiarimenti.
    1. specificare se la Relazione da produrre caratterizzante l’Offerta tecnica debba prevedere, per ognuna delle n.30 cartelle previste, un carattere 12, come riportato alla pagina 33 del punto 4.1.1 del Disciplinare di gara, oppure un carattere 10 come riportato alla pagina successiva dello stesso paragrafo;

    2. specificare il numero di mastelli in possesso delle utenze domestiche. Tale informazione è fornita esclusivamente per la frazione indifferenziata (paragrafo 3.4.1 della Relazione Tecnica), in cui è evidenziato che le utenze domestiche sono già in possesso di un mastello da 30/40 lt, mentre per le atre frazioni, per cui si richiede il mastello, non è specificato se tale attrezzatura è già in loro possesso;

    3. specificare le modalità di conferimento presso la propria abitazione della frazione “plastica ed alluminio”, visto che non è riportato nel paragrafo 3.4.4 della Relazione tecnica, e se le eventuali attrezzature sono già in possesso delle utenze o è onere della ditta aggiudicataria del servizio la fornitura delle stesse;

    4. specificare se è onere della Stazione Appaltante o della ditta aggiudicataria del servizio, la fornitura di materiale di consumo (sacchi, ecc) per il conferimento di alcune tipologie di rifiuto (organico, secco, ecc);

    5. specificare se è onere della Stazione Appaltante o ditta aggiudicataria del servizio, la fornitura di attrezzature e/o materiale di consumo dotati di dispositivi di controllo integrati nel contenitore o nel sacco, così come richiesto dall’art.6 delle Linee guida regionali per l'applicazione della tariffazione puntuale da parte dei Comuni, per l’implementazione della tariffazione puntuale;

    6. chiarire quali sono effettivamente tutte le forniture previste alle utenze domestiche visto che il subcriterio B2 (Fornitura di mastelli/contenitori Utenze domestiche e Utenze non domestiche aggiuntive rispetto a quelle del computo), assegna fino a n.10 punti se si ha un incremento del 100% delle attrezzature alle Utenze domestiche e non domestiche ma nell’Allegato 3_Elenco forniture minime in appalto, vengono riportate esclusivamente il numero e la tipologia di attrezzature da fornire alle utenze non domestiche senza specificare i mastelli da assegnare alle utenze domestiche;

    7. specificare se la Relazione da produrre caratterizzante l’Offerta tecnica, per un totale di 30 cartelle, debba essere suddivisa così come di seguito riportata, in base alla colonna dei criteri di valutazione, riportata al punto 4 del Disciplinare di gara:
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio A;
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio B;
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio C;
    • massimo 6 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio D;
    per un totale di n.36 fogli, tutti relativi alla relazione tecnica. Si ritiene necessario questo chiarimento in quanto tale valore è in contrasto con quanto riportato al punto 4.1.1 del Disciplinare di gara, in cui viene richiesto di produrre una relazione di massimo 30 cartelle formato A4, carattere 12, interlinea 1, al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4;

    8. in merito ai subcriteri C1 e C2, si chiede di chiarire se oltre alle n.734 compostiere domestiche fornite dall’Ente comunale, come riportato al paragrafo 2.1.1 della Relazione Tecnica, verranno fornite altresì eventuali compostiere di comunità, come lasciato intendere al subcriterio C1. Inoltre si richiede di chiarire se all’aggiudicatario del servizio spetta, oltre all’installazione delle medesime, la progettazione, la gestione e tutti gli aspetti autorizzativi delle compostiere di comunità.

    Restando in attesa di un cortese e pronto riscontro, si porgono distinti saluti. 



     


    1. specificare se la Relazione da produrre caratterizzante l’Offerta tecnica debba prevedere, per ognuna delle n.30 cartelle previste, un carattere 12, come riportato alla pagina 33 del punto 4.1.1 del Disciplinare di gara, oppure un carattere 10 come riportato alla pagina successiva dello stesso paragrafo;


    RISPOSTA 1
    Come di consuetudine in caso di discordanza viene data una lettura a vantaggio del concorrente.  Pertanto il carattere deve essere almeno 10

    2. specificare il numero di mastelli in possesso delle utenze domestiche. Tale informazione è fornita esclusivamente per la frazione indifferenziata (paragrafo 3.4.1 della Relazione Tecnica), in cui è evidenziato che le utenze domestiche sono già in possesso di un mastello da 30/40 lt, mentre per le atre frazioni, per cui si richiede il mastello, non è specificato se tale attrezzatura è già in loro possesso.

    RISPOSTA 2
    L’allegato 3_Forniture riporta le attrezzature minime che sono state richieste dall’Ente, ovvero quelle per alcune utenze non domestiche che si sono rilevate più problematiche. Le forniture minime richieste sono per tutte le frazioni indicate nello stesso allegato 3.


    3. specificare le modalità di conferimento presso la propria abitazione della frazione “plastica ed alluminio”, visto che non è riportato nel paragrafo 3.4.4 della Relazione tecnica, e se le eventuali attrezzature sono già in possesso delle utenze o è onere della ditta aggiudicataria del servizio la fornitura delle stesse;

    RISPOSTA 3
    Si veda risposta al quesito 2.

    4. specificare se è onere della Stazione Appaltante o della ditta aggiudicataria del servizio, la fornitura di materiale di consumo (sacchi, ecc) per il conferimento di alcune tipologie di rifiuto (organico, secco, ecc);

    RISPOSTA 4
    La fornitura di sacchi e delle due relative macchine distributrici, come descritto nell’Allegato 3, è onere dell’aggiudicatario.

    5. specificare se è onere della Stazione Appaltante o ditta aggiudicataria del servizio, la fornitura di attrezzature e/o materiale di consumo dotati di dispositivi di controllo integrati nel contenitore o nel sacco, così come richiesto dall’art.6 delle Linee guida regionali per l'applicazione della tariffazione puntuale da parte dei Comuni, per l’implementazione della tariffazione puntuale;

    RISPOSTA 5
    Come risposta al quesito 5. E’ onere dell’aggiudicatario la fornitura di due macchine distributrici di sacchetti che nello specifico abbiano dispositivi di controllo, come indicato dalle linee guida regionali per l’applicazione della tariffazione puntuale.

    6. chiarire quali sono effettivamente tutte le forniture previste alle utenze domestiche visto che il subcriterio B2 (Fornitura di mastelli/contenitori Utenze domestiche e Utenze non domestiche aggiuntive rispetto a quelle del computo), assegna fino a n.10 punti se si ha un incremento del 100% delle attrezzature alle Utenze domestiche e non domestiche ma nell’Allegato 3_Elenco forniture minime in appalto, vengono riportate esclusivamente il numero e la tipologia di attrezzature da fornire alle utenze non domestiche senza specificare i mastelli da assegnare alle utenze domestiche;

    RISPOSTA 6
    Nelle forniture minime non sono contabilizzate le attrezzature per le UD, quindi la griglia dei punteggi prevede l’assegnazione 10 punti agli operatori economici che forniranno il 100% di incremento alle UD, ovvero il 100% di 3.596, come indicato in tab. 9 Relazione tecnica.


    7. specificare se la Relazione da produrre caratterizzante l’Offerta tecnica, per un totale di 30 cartelle, debba essere suddivisa così come di seguito riportata, in base alla colonna dei criteri di valutazione, riportata al punto 4 del Disciplinare di gara:
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio A;
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio B;
    • massimo 10 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio C;
    • massimo 6 fogli (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio), per il criterio D;
    per un totale di n.36 fogli, tutti relativi alla relazione tecnica. Si ritiene necessario questo chiarimento in quanto tale valore è in contrasto con quanto riportato al punto 4.1.1 del Disciplinare di gara, in cui viene richiesto di produrre una relazione di massimo 30 cartelle formato A4, carattere 12, interlinea 1, al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4;


    RISPOSTA 7
    Come di consuetudine in caso di discordanza viene data una lettura a vantaggio del concorrente.  Pertanto la relazione può essere al massimo di 36 cartelle formato A/4 con carattere 10 (vedi riposta n, 1 del presente quesito). Si rimanda inoltre alla definizione di cartella presente nel disciplinare.

    Analogamente per gli eventuali allegati. In caso di discordanza vale la condizione più favorevole per il concorrente.


    8. in merito ai subcriteri C1 e C2, si chiede di chiarire se oltre alle n.734 compostiere domestiche fornite dall’Ente comunale, come riportato al paragrafo 2.1.1 della Relazione Tecnica, verranno fornite altresì eventuali compostiere di comunità, come lasciato intendere al subcriterio C1. Inoltre si richiede di chiarire se all’aggiudicatario del servizio spetta, oltre all’installazione delle medesime, la progettazione, la gestione e tutti gli aspetti autorizzativi delle compostiere di comunità.

    RISPOSTA 8

    La progettazione, l’installazione, la gestione, gli aspetti autorizzativi e tutto quanto relativo alle compostiere di comunità è onere dell’operatore economico aggiudicatario.
     



     
    29/10/2020 10:39
  6. 26/10/2020 10:18 - Buongiorno 
    in relazione al requisito di capacità tecnico – professionale di cui alla lett. h del par. 3.1.3 del disciplinare di gara (pag. 19) si evidenzia che impropriamente si richiede, al fine di partecipare a gara, il “possesso” dei mezzi specificati nei documenti progettuali. Viceversa, ai fini della partecipazione a gara basta l’impegno a munirsi dei predetti mezzi (in caso di aggiudicazione). Infatti, come rilevato da consolidata giurisprudenza, imporre di acquistare gli automezzi fin dalla partecipazione rapprsenta un onere economico sproporzionato. 
    Per l’effetto si richiede di confermare che si tratta di un refuso.
    Saluti 


    In riferimento al quesito posto l’affermazione “possesso” è da intendersi al momento dell’esecuzione del contratto. 

    A tal proposito si fa rilevare che il comune si riserva l’avvio di urgenza del contratto. Pertanto il concorrente a quel momento deve essere nella condizione di iniziare il servizio nel rispetto del progetto e delle migliorie proposte. 

    Quindi è consentito partecipare ache con impegno a disporre dei mezzi purchè al momento dell’avvio del servizio i mezzi siano realmente messi in esercizio per l’espletamento dello stesso
    29/10/2020 10:45
  7. 26/10/2020 11:48 - Buongiorno 
    si comunica che nell’inserire il CIG nella piattaforma ANAC (al fine di elaborare il PAASOE), lo stesso “non risulta essere gestito dal soistema AVCPASS”. Pertanto, non è possibile elaborarlo. 
    si chiedono chiarimenti in merito.
    Saluti


    DI quanto evidenziato viene messo a conoscenza il RUP per verificare il perfezionamento del CIG
    29/10/2020 10:46
  8. 27/10/2020 11:39 -  al punto 4.1.1 “condizioni dell’offerta tecnica" viene indicata la definizione dei seguenti documenti: Relazione massimo 30 cartelle, carattere 12, formato A4… omissis… al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4. Mentre, nella terza colonna della tabella dei criteri e sub-criteri di valutazione, viene specificata, per ogni parte A, B, C, D, la predisposizione rispettando un numero massimo di fogli (oltre la parte grafica) la cui somma è pari a 36 (oltre la parte grafica). Si chiedono chiarimenti circa la linea da seguire per la redazione corretta della relazione.

    Circa il sub-criterio A3 relativo allo spazzamento, esso viene definito quale criterio “quantitativo”, indicando un punteggio massimo per ogni Area. Si chiede di chiarire se, ai fini della valutazione dell’offerta sia preso in considerazione anche una eventuale descrizione delle modalità di esecuzione dello spazzamento, il che renderebbe il criterio anche qualitativo.


    Infine, a pagina 40 del Capitolato Speciale di Appalto viene indicato che l'Ente mette a disposizione il mezzo adibito alla raccolta differenziata previo atto di comodato d'uso gratuito: si chiedono le caratteristiche tecniche del mezzo e se è obbligatorio il suo utilizzo.

     


     al punto 4.1.1 “condizioni dell’offerta tecnica" viene indicata la definizione dei seguenti documenti: Relazione massimo 30 cartelle, carattere 12, formato A4… omissis… al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4. Mentre, nella terza colonna della tabella dei criteri e sub-criteri di valutazione, viene specificata, per ogni parte A, B, C, D, la predisposizione rispettando un numero massimo di fogli (oltre la parte grafica) la cui somma è pari a 36 (oltre la parte grafica). Si chiedono chiarimenti circa la linea da seguire per la redazione corretta della relazione.

    Risposta
    Vale quanto già riscontrato ad altri quesiti

    Circa il sub-criterio A3 relativo allo spazzamento, esso viene definito quale criterio “quantitativo”, indicando un punteggio massimo per ogni Area. Si chiede di chiarire se, ai fini della valutazione dell’offerta sia preso in considerazione anche una eventuale descrizione delle modalità di esecuzione dello spazzamento, il che renderebbe il criterio anche qualitativo.

    Risposta
    Si conferma il criterio quantitativo ossia 2 punti per ogni incremento per ciascuna area come previsto nel disciplinare di gara

    Infine, a pagina 40 del Capitolato Speciale di Appalto viene indicato che l'Ente mette a disposizione il mezzo adibito alla raccolta differenziata previo atto di comodato d'uso gratuito: si chiedono le caratteristiche tecniche del mezzo e se è obbligatorio il suo utilizzo.

    Risposta
    Le caratteristiche del mezzo da affidare in comodato d’uso sono riportate nella  scheda tecnica MAXITY 35 AC. Il libretto di circolazione verrà fornito dopo la  sottoscrizione del contratto

     
    05/11/2020 21:44
  9. 27/10/2020 12:46 - Spett.le
    Provincia di Frosinone
    Piazza Gramsci 13
    03100 Frosinone
    Per conto del Comune di Arpino
    Via Aquila Romana n. 2
    03033 Arpino (FR)

    Trasmessa tramite PEC: lavoripubblici@comune.arpino.fr.it
    Trasmessa tramite Portale

    Oggetto: Gara SUA n. 66/2020 Servizi di raccolta e trasporto a trattamento dei rifiuti urbani e dei servizi di igiene urbana nel Comune di Arpino (FR) – CIG 84452221AA Richiesta Chiarimenti 2

    Facendo riferimento alla procedura di cui in oggetto, la nostra Società, interessata alla partecipazione alla gara da Voi bandita, con la presente si chiede:

     
    1. Di indicare la data prevista per la consegna del Centro Comunale di Raccolta (CCR);
     
    1. Di specificare eventuali lavori ancora da dover effettuare presso il CCR per la sua messa in funzione, se il Comune abbia deliberato lavori di adeguamento per l’apertura alla cittadinanza, e quali siano in carico al gestore;
     
    1. Di mettere a disposizione degli operatori economici le autorizzazioni in capo al CCR, ivi inclusa l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue, se già presente, in caso contrario di specificare a chi competano le pratiche e gli eventuali lavori di adeguamento al fine del rilascio della suddetta autorizzazione;
     
    1. Conferma che tutti i costi derivanti da interventi di manutenzione straordinaria per il corretto funzionamento del CCR siano in capo all’Ente Appaltante
     
    1. Di pubblicare il regolamento comunale per l’utilizzo da parte della cittadinanza del CCR;
     
    1. Se già presenti operatori specificamente formati per la gestione del CCR;
     
    1. In merito all’elenco del personale di cui all’allegato 4 Elenco del personale, si chiede di riportare data di assunzione; inoltre si richiede di specificare per gli operatori di primo livello 1A e 1B, se la data di scadenza del contratto riportata sia riferita alla possibilità di richiesta di pensionamento da parte dei suddetti operatori, o in caso contrario non essendo indicata la data di assunzione se questi rientrino tra il personale soggetto a passaggio;
     
    1. si chiede conferma che il costo del personale indicato dalla stazione appaltante al punto 2.2 del Disciplinare di Gara pari a 230.000,23 € anno, e quindi pari a 1.150.001,15 € per l’intero quinquennio, sia mero refuso, e che il costo del personale debba intendersi pari a 2.072.431,12 €, come riportato nella tabella riepilogativa dello stesso articolo 2.2 del Disciplinare e nel quadro tecnico economico complessivo  di cui all’allegato 6 del CSA;
     
    1. In merito al costo del personale indicato al punto 2.2 del Disciplinare di Gara, si chiede di specificare il costo orario e il costo annuale a quale aggiornamento delle tabelle FISE appartengono;
     
    1. Si richiede di conoscere per i lavoratori soggetti a passaggio, se esistenti indennità speciali extra contrattuali, accordi integrativi locali, accordi di secondo livello o qualsiasi altra variazione esistente rispetto al contratto collettivo nazionale applicato alla categoria;
     
    1. Si chiede di pubblicare la produzione dei rifiuti distinti per CER, e possibilmente per mese, almeno per gli anni 2018 e 2019
     
    1. Si chiede di specificare la volumetria dei contenitori per pile esauste, farmaci e contenitori T e/o F, richiesti,
     
    1. visto quanto indicato all’art. 1, lettera c sottopunto c.3 del CSA, si chiede di chiarire se necessaria l’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali alla categoria 10 quale requisito di partecipazione, essendo inclusa all’interno dei servizi da dover espletare anche la raccolta di beni contenenti amianto
     
    1. visto quanto indicato all’art. 1, lettera c sottopunto c.7 del CSA si chiede di indicare il numero massimo di interventi previsti per la rimozione delle carcasse animali
     
    1. Si chiede di confermare che quanto riportato al punto 3.2.5 del Disciplinare di Gara ed al punto 3 dell’art.7 del CSA sia mero refuso e che la quota massima subappaltabile sia pari al 40% come indicato al punto 1 del medesimo articolo 7 del CSA;
     
    1. Si chiede di confermare che gli oneri di smaltimento per quanto riguarda gli scarti di cucine e mense CER 20.01.08; dei rifiuti biodegradabili (CER 20.02.01) e dei rifiuti urbani indifferenziati (CER 20.03.01) siano a carico del Comune
     
    1. Con riferimento all’art. 23 si chiede di specificare se la dotazione minima di mezzi con motorizzazione non inferiore ad EURO 5 e/o elettrici, ibridi, alimentati a metano o gpl debba essere pari al 30% o al 70% del totale dei mezzi adibiti alla raccolta, con esclusione del periodo transitorio di avvio del servizio
     
    1. Si chiede di pubblicare le specifiche tecniche dei mezzi che saranno dati in comodato d’uso gratuito all’appaltatore come indicato al punto 23 (pag. 40) del CSA.
    Inoltre si chiede di pubblicare specifiche tecniche e libretto circolazione del veicolo MAXITI 35 AC il quale invece non risulta essere in comodato d’uso gratuito, essendo conteggiato annualmente per € 6.800,00
     
    1. Si chiede conferma che non risulta essere a carico dell’appaltatore la fornitura dei sacchetti, in caso contrario si chiede di indicare le quantità minime da dover fornire e le specifiche tecniche (formato/dimensioni) e di indicare la rispettiva voce di costo che porta al computo metrico finale;
     
    1. Si chiede di specificare se la relazione debba essere di massimo 36 cartelle (intese pagine solo fronte) oltre 6 pagine A3, ed allegati grafici, date dalla somma di quanto riportato nella tabella per l’attribuzione del punteggio di cui all’art. 4.1 offerta tecnica del Disciplinare di Gara:

    Criterio A:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare un elaborato (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli)
    Criterio B:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli), supportata dalla proposta grafica contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.
    Criterio C:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli), supportata dalla proposta grafica contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.
    Criterio D:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 6 fogli), supportata dalla proposta grafica (formato A3 massimo 6 fogli) contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.

    Oppure debba essere massimo di 30 cartelle A4 (intese pagine solo fronte) e 6 fogli formato A4 complessivi per tutti i criteri sopramenzionati.

    4.1.1. Condizioni dell’Offerta tecnica:
    “La busta “B – Offerta tecnica” contiene, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
    Relazione di massimo 30 cartelle… La limitazione del numero di cartelle è al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4

    …Si precisa che in caso di documentazione composta da un numero di cartelle (pagine) superiori a quelle precedentemente indicate come numero massimo, la Commissione si limiterà alla lettura e conseguente valutazione solo delle pagine richieste.”
     
    1. Infine:
     
    • Visto che alcuni dei dati da dover fornire sono chiaramente già disponibili all’attuale gestore, creando così una potenziale asimmetria di posizione, in gara, tra l’attuale gestore e le altre ditte interessate alla gara in oggetto;
     
    • Visto che le risposte fornite andranno ad incidere in maniera fondamentale, sulla predisposizione dell’offerta amministrativa, tecnica e dell’offerta economica;
     
    • Visto che il D.Lgs. 50/2016 all’art. 79, prevede che le stazioni appaltanti proroghino i termini per la ricezione delle offerte in modo che gli operatori economici interessati possano prendere conoscenza di tutte le informazioni necessarie alla preparazione delle offerte;

    Si richiede gentilmente, idonea proroga dei termini di presentazione delle offerte, al fine di poter presentare una puntuale e adeguata proposta tecnico-economica in relazione alla natura ed all’importanza dell’appalto in questione.

    In attesa di un gentile riscontro si porgono cordiali saluti.
     


    1. Di indicare la data prevista per la consegna del Centro Comunale di Raccolta (CCR);
    risposta:
    Secondo la previsione Il centro di raccolta verrà attivato entro il primo semestre 2021.
     
    1. Di specificare eventuali lavori ancora da dover effettuare presso il CCR per la sua messa in funzione, se il Comune abbia deliberato lavori di adeguamento per l’apertura alla cittadinanza, e quali siano in carico al gestore;
     risposta
    Nessun lavoro è a carico del gestore. Gli ultimi interventi sono in fase di esecuzione. Il gestore dovrà farsi carico della gestione relativa agli scarichi (eventuali analisi) e la manutenzione ordinaria
     
    1. Di mettere a disposizione degli operatori economici le autorizzazioni in capo al CCR, ivi inclusa l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue, se già presente, in caso contrario di specificare a chi competano le pratiche e gli eventuali lavori di adeguamento al fine del rilascio della suddetta autorizzazione;
     risposta
    La ditta che avrà in gestione il servizio dovrà acquisire l’ autorizzazione agli scarichi.
     
    1. Conferma che tutti i costi derivanti da interventi di manutenzione straordinaria per il corretto funzionamento del CCR siano in capo all’Ente Appaltante
     Risposta
    I costi di manutenzione straordinaria saranno a carico del Comune di Arpino.

     
    1. Di pubblicare il regolamento comunale per l’utilizzo da parte della cittadinanza del CCR;
     risposta
    Il regolamento è in fase di redazione
     
    1. Se già presenti operatori specificamente formati per la gestione del CCR;
     risposta
    Non vi sono operatori formati specificatamente per il servizio C.C.R.;
     
    1. In merito all’elenco del personale di cui all’allegato 4 Elenco del personale, si chiede di riportare data di assunzione; inoltre si richiede di specificare per gli operatori di primo livello 1A e 1B, se la data di scadenza del contratto riportata sia riferita alla possibilità di richiesta di pensionamento da parte dei suddetti operatori, o in caso contrario non essendo indicata la data di assunzione se questi rientrino tra il personale soggetto a passaggio;
     comune
    Tutto il personale in servizio presso il comune di Arpino per la raccolta e trasporto a smaltimento dei rifiuti urbani è soggetto alla clausola di trasferimento. Nell’allegato  4 sono indicati in maniera dettagliata i dati richiesti

     
    1. si chiede conferma che il costo del personale indicato dalla stazione appaltante al punto 2.2 del Disciplinare di Gara pari a 230.000,23 € anno, e quindi pari a 1.150.001,15 € per l’intero quinquennio, sia mero refuso, e che il costo del personale debba intendersi pari a 2.072.431,12 €, come riportato nella tabella riepilogativa dello stesso articolo 2.2 del Disciplinare e nel quadro tecnico economico complessivo  di cui all’allegato 6 del CSA;
     risposta
    L’indicazione  del costo del personale deriva da un refuso
     
    1. In merito al costo del personale indicato al punto 2.2 del Disciplinare di Gara, si chiede di specificare il costo orario e il costo annuale a quale aggiornamento delle tabelle FISE appartengono;
     risposta
    La tabella FISE utilizzata come base per la quantificazione economica è riferita all'aggiornamento di Marzo 2019
     
    1. Si richiede di conoscere per i lavoratori soggetti a passaggio, se esistenti indennità speciali extra contrattuali, accordi integrativi locali, accordi di secondo livello o qualsiasi altra variazione esistente rispetto al contratto collettivo nazionale applicato alla categoria;
     risposta
    La retribuzione dei dipendenti è quella prevista dal contratto collettivo Igiene e Ambiente. Nessun dipendente ha superminimi individuali o premi accessori. L'erogazione dei buoni pasto è quella prevista dal contratto
     
    1. Si chiede di pubblicare la produzione dei rifiuti distinti per CER, e possibilmente per mese, almeno per gli anni 2018 e 2019
     risposta 
    I dati richiesti sono indicati nelle schede Rifiuti 2018 e 2019- allegate.
     
    1. Si chiede di specificare la volumetria dei contenitori per pile esauste, farmaci e contenitori T e/o F, richiesti,
     risposta
    Volume contenitori pile esauste (che dovrebbero essere posizionati in prossimità di esercizi adibiti alla vendita) maggiore di 30 litri. Farmaci maggiore 80 litri. Contenitori T/F maggiore di 60 litri
     
    1. visto quanto indicato all’art. 1, lettera c sottopunto c.3 del CSA, si chiede di chiarire se necessaria l’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali alla categoria 10 quale requisito di partecipazione, essendo inclusa all’interno dei servizi da dover espletare anche la raccolta di beni contenenti amianto
     Risposta
    SI specifica che la richiesta della categoria 10 non è un requisito di ammissione ne elemento premiante. Quindi può anche non essere posseduta dal concorrente.
    1. visto quanto indicato all’art. 1, lettera c sottopunto c.7 del CSA si chiede di indicare il numero massimo di interventi previsti per la rimozione delle carcasse animali
     risposta
    È prevista la rimozione di carcasse animali per un numero di N.20 interventi;
     
    1. Si chiede di confermare che quanto riportato al punto 3.2.5 del Disciplinare di Gara ed al punto 3 dell’art.7 del CSA sia mero refuso e che la quota massima subappaltabile sia pari al 40% come indicato al punto 1 del medesimo articolo 7 del CSA;
      Risposta
    Richiamata la sentenza di Giustizia Europea la quota di sub appalto consentita è il 40% del contratto
    1. Si chiede di confermare che gli oneri di smaltimento per quanto riguarda gli scarti di cucine e mense CER 20.01.08; dei rifiuti biodegradabili (CER 20.02.01) e dei rifiuti urbani indifferenziati (CER 20.03.01) siano a carico del Comune
     Risposta
    Si conferma che lo smaltimento dei rifiuti è a carico dell’ente
     
    1. Con riferimento all’art. 23 si chiede di specificare se la dotazione minima di mezzi con motorizzazione non inferiore ad EURO 5 e/o elettrici, ibridi, alimentati a metano o gpl debba essere pari al 30% o al 70% del totale dei mezzi adibiti alla raccolta, con esclusione del periodo transitorio di avvio del servizio
     Risposta
    L'art. 23 disciplina come soglia minima sul totale degli automezzi utilizzati il 30%, poi la griglia dei punteggi utilizzata per la determinazione degli stessi, attribuisce un valore maggiore a coloro che utilizzeranno un maggior numero di mezzi a minor impatto ambientale, come meglio specificato nella griglia medesima.
     
    1. Si chiede di pubblicare le specifiche tecniche dei mezzi che saranno dati in comodato d’uso gratuito all’appaltatore come indicato al punto 23 (pag. 40) del CSA.

    Inoltre si chiede di pubblicare specifiche tecniche e libretto circolazione del veicolo MAXITI 35 AC il quale invece non risulta essere in comodato d’uso gratuito, essendo conteggiato annualmente per € 6.800,00
     
    Risposta
    Le caratteristiche del mezzo da affidare in comodato d’uso sono riportate nella  scheda tecnica MAXITY 35 AC. Il libretto di circolazione verrà fornito dopo la  sottoscrizione del contratto
     
    1. Si chiede conferma che non risulta essere a carico dell’appaltatore la fornitura dei sacchetti, in caso contrario si chiede di indicare le quantità minime da dover fornire e le specifiche tecniche (formato/dimensioni) e di indicare la rispettiva voce di costo che porta al computo metrico finale;
     risposta
    Nell'allegato 3 forniture, viene inclusa la fornitura di due macchine distributrici per la distribuzione dei sacchetti per il conferimento presso le eco-isole informatizzate. Pertanto è a carico dell'appaltatore la macchina distributrice e la fornitura dei sacchetti che è parte integrante della macchina che dovrà soddisfare le esigenze di tutta la popolazione. Per la voce di costo specifica si veda l'allegato 3
    1. Si chiede di specificare se la relazione debba essere di massimo 36 cartelle (intese pagine solo fronte) oltre 6 pagine A3, ed allegati grafici, date dalla somma di quanto riportato nella tabella per l’attribuzione del punteggio di cui all’art. 4.1 offerta tecnica del Disciplinare di Gara:


    Criterio A:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare un elaborato (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli)
    Criterio B:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli), supportata dalla proposta grafica contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.
    Criterio C:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 10 fogli), supportata dalla proposta grafica contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.
    Criterio D:
    Il concorrente, al fine di ottenere il punteggio per il presente sub criterio di valutazione, dovrà presentare una relazione (formato A4, carattere Times New Roman, dimensione carattere 12, massimo 35 righe per foglio, massimo 6 fogli), supportata dalla proposta grafica (formato A3 massimo 6 fogli) contenente la programmazione di eventi atti a formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della tutela del territorio, sulla la prevenzione dell'inquinamento da rifiuti.

    Oppure debba essere massimo di 30 cartelle A4 (intese pagine solo fronte) e 6 fogli formato A4 complessivi per tutti i criteri sopramenzionati.

    4.1.1. Condizioni dell’Offerta tecnica:
    “La busta “B – Offerta tecnica” contiene, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
    Relazione di massimo 30 cartelle… La limitazione del numero di cartelle è al netto dell’eventuale parte grafica che eventualmente si vorrà allegare, e che non potrà superare n. 6 fogli formato A4

    …Si precisa che in caso di documentazione composta da un numero di cartelle (pagine) superiori a quelle precedentemente indicate come numero massimo, la Commissione si limiterà alla lettura e conseguente valutazione solo delle pagine richieste.”


    risposta

    vedi risposta alla domanda 7 del quesito n. 5 ossia
    Come di consuetudine in caso di discordanza viene data una lettura a vantaggio del concorrente.  Pertanto la relazione può essere al massimo di 36 cartelle formato A/4 con carattere 10 (vedi riposta n, 1 del presente quesito). Si rimanda inoltre alla definizione di cartella presente nel disciplinare.

    Analogamente per gli eventuali allegati. In caso di discordanza vale la condizione più favorevole per il concorrente.
     
    1. Infine:
     
    • Visto che alcuni dei dati da dover fornire sono chiaramente già disponibili all’attuale gestore, creando così una potenziale asimmetria di posizione, in gara, tra l’attuale gestore e le altre ditte interessate alla gara in oggetto;
     
    • Visto che le risposte fornite andranno ad incidere in maniera fondamentale, sulla predisposizione dell’offerta amministrativa, tecnica e dell’offerta economica;
     
    • Visto che il D.Lgs. 50/2016 all’art. 79, prevede che le stazioni appaltanti proroghino i termini per la ricezione delle offerte in modo che gli operatori economici interessati possano prendere conoscenza di tutte le informazioni necessarie alla preparazione delle offerte;

    Si richiede gentilmente, idonea proroga dei termini di presentazione delle offerte, al fine di poter presentare una puntuale e adeguata proposta tecnico-economica in relazione alla natura ed all’importanza dell’appalto in questione.

    RISPOSTA
    Il nuovo termine è fissato al 16/11/2020 e pubblicato sulla piattaforma “tutto gare” della centrale unica di committenza


     
    05/11/2020 21:57
  10. 02/11/2020 16:11 - Spett.Le SUA della Provincia di Frosinone (FR),

    la scrivente DITTA omossis snc, sullla scorta della documentazione di gara presentata in data 30.10.2020, chiede urgentemente ulteriori chiarimenti in merito alla generazione del PAASOE, a causa di una mancata autorizzazione nell’iter di presentazione dell’offerta. 

    Per questi motivi è stata inoltrata la partecipazione alla gara senza il PAASOE, pertanto si chiede se convenga, in base ad una Vostra interpretazione e consiglio, revocare la domanda già presentata e presentarne una ex novo, altrimenti integrare la stessa. 

    In attesa di un cortese e veloce riscontro in merito, si ringrazia per l’attenzione e si porgono cordiali saluti. 

     


    In sede di valutazione della documentazione amministrativa l’assenza del PASSOE comporta la richiesta di integrazione e non l’esclusione del concorrente.

    Si evidenzia che, per quanto di conoscenza, fino alla data di scadenza della presentazione delle offerte (16.11.2020) è possibile ritirare l’offerta e presentarne una nuova

    Per quanto sopra, si lascia libera scelta al concorrente su quale procedura seguire
    05/11/2020 22:06
  11. 12/10/2020 15:42 - Si formula il seguente quesito: 
    dall’esame del conto economico riportato nell'allegato economico n. 6 al bando di gara  e l'inserimento nello stesso di voci di costo/detrazione determinanti al fine della valutazione  della congruità e della convenienza  economica   dell'appalto si chiedono:

    1)  le fatture  emesse  al CONAI (e/o un estratto  delle stesse)  per i  contributi  relativi all'anno 2019
    2) le fatture emesse (e/o un estratto delle stesse) nell'anno  2019 dagli  impianti di trattamento  relativamente  ai rifiuti  pneumatici, inerti e ingombranti. 
     


    si riporta quanto ricevuto dal comune
    Nell’anno 2019 non risultano emesse fatture dal CONAI
    12/11/2020 21:00
  12. 26/10/2020 11:50 - si richiede di pubblicare palnimetria delle isole itineranti al fine di redigere l’offerta tecnica e di sapere se gli automezzi necessari alla movimentazione e all agestione di esse sono già in Vostro possesso. 
    Saluti 


    Per far comprendere le zone di posizionamento delle isole “itineranti” si allegano le tavole di inquadramento rispetto al territorio. 
    Gli automezzi per lo scarico sono gli stessi in uso durante la raccolta.
     
    12/11/2020 21:01
  13. 26/10/2020 12:14 - Buongiorno 
    si chiede di sapere
    a. Se le compostiere non essendo previste nel quadro economico, sono già state consegnate alla popolazione o resta un onere dell’appaltatore;
    b. dall’allegato n. 3 rubricato “elenco forniture minime in appalto” risulta un errore di quantificazione dell’importo complessivo in quanto sommando le singole voci, il risultato è pari ad € 59.104,00 a fronte di € 24.942,90 indicato nel cit. allegato;
    c. si richiede di dettagliare il numero di dipendenti da utilizzare per l’intero ciclo rifiuti (non solo raccolta) ;
    d. si richiede di dettagliare il numero di automezzi da utilizzare per l’intero ciclo (non solo raccolta, ma anche spazzamento, movimentazione centro di raccolta e gestione isole informatizzate) minimi previsti da gara.
    Saluti 


    RISPOSTE
    a. Le compostiere sono oggetto di finanziamento regionale ed è in corso d'opera l'espletamento delle procedure di gara per il relativo acquisto.

    b. L'ultimo rigo dell'allegato 3 riporta un errore in quanto è l'importo complessivo riferito a tutte le forniture ad eccezione delle macchine distributrici, ma la contabilizzazione dell'eventuale ammortamento delle attrezzature riporta la somma complessiva.

    c. L'allegato 4 specifica il personale oggetto delle clausole sociali, il personale aggiuntivo che la ditta deve utilizzare per l'espletamento del servizio è soggetto a quanto descritto nei documenti di gara.
     
    12/11/2020 21:02
  14. 09/11/2020 10:57 -
    Facendo riferimento alla procedura di cui in oggetto, la nostra Società, interessata alla partecipazione alla gara da Voi bandita, con la presente si chiede:
     
    1. criterio B2: si chiede di specificare rispetto a quale numero di mastelli/contenitori per UD e UND dovranno eseguirsi forniture aggiuntive, considerato che nell’allegato 3 l’unico riferimento all’attrezzatura da fornire è relativa a carrellati da 120 per l’organico e cassoni da 1100 lt.
    2. criterio B4: si chiede di specificare a quale documento di gara ci si riferisca in merito alla derattizzazione del territorio comunale presso gli uffici pubblici, nonché a cosa ci si riferisca quando si parla di superfici da trattare.
    3. criterio B6:  si chiede di specificare a quale documento di gara ci si riferisca in merito alla disinfestazione del territorio comunale.
    4. criterio C7: in riferimento al criterio in parola, si chiede di chiarire se la raccolta sia riferita ad oli vegetali o minerali, in quanto nel criterio stesso si parla di oli ad uso familiare.
    5. alla luce del chiarimento pubblicato relativo alle macchine distributrici di sacchetti, si chiede di chiarire se la fornitura dei sacchetti sia da intendersi per tutte le UD, per tutti gli interventi di raccolta previsti, per i 5 anni di durata dell’appalto.


    SI RIPORTA QUANTO RICEVUTO DAL COMUNE

    L'allegato 3 riporta i contenitori per tutte le frazioni oggetto di raccolta differenziata e la fornitura aggiuntiva si riferisce a quantità aggiuntive rispetto a quelle contabilizzate nell'allegato 3.

    2. e 3 In riferimento al quesito di cui al punto 2 e 3 sono servizi oggetto di criterio premiante e non di esplicita e ivi riferita documentazione di gara.

    4. La raccolta è riferita agli oli minerali poiché gli oli vegetali vengono già raccolti sul territorio ad opera di altra ditta e non sono oggetto di gara. Nello specifico ci si riferisce alle comuni operazioni che possono essere svolte da utenti domestici riferiti a sostituzioni che comportano lo smaltimento di olio minerale.

    5. La fornitura di sacchetti è stata contabilizzata per tutte le utenze, per tutte le frazioni e per tutti gli interventi di raccolta previsti per il primo anno di utilizzo.
     
    12/11/2020 21:04

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Frosinone

Piazza Gramsci, 13 Frosinone (FR)
Tel. 0775219375 - Email: gareappalti@provincia.fr.it - PEC: gare@pec.provincia.fr.it